Franco Nembrini – I misteri della fede e l’uomo: la Trinità

nembrini“Quando ero piccolo andavo a catechismo e la suora ci faceva studiare le formule botta e risposta del vecchio catechismo di Pio X. Una che ricordo bene, la suora ci teneva, era questa: quali sono i misteri principali della fede? Allora, i misteri principali della fede sono due: unità e Trinità di Dio e Incarnazione, passione, morte e resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo.

Le ho sempre viste come due formule astruse, robe da “preti” […] così lontane dalla quotidianità, così astratte… Ci sono voluti 60 anni, sono un pò tardo, ma adesso aiutato da Dante comincio a capire.  Sapete perché è stato scritto il Paradiso? Sapete cosa fa Dante per 33 canti? Cerca di capire i due misteri principali della fede! Perché gli interessano? Beh, ma perché se siamo fatti ad immagine e somiglianza di Dio, i due misteri principali della fede sono i due misteri principali della vita dell’uomo. Proviamo a riformularli.

Unità e Trinità di Dio. Provate a pensarci, è il mistero che risponde a questa domanda: ma l’unità conserva l’individualità o la fa perdere? Guardate che tradotto nell’esperienza quotidiana, è la domanda della vita. Se io ti divento amico, mi spendo per te, divento genitore e do la vita per i figli, se stiamo insieme, se facciamo squadra, se diventiamo un popolo, siamo più noi stessi o meno? Se io mi consegno ad un rapporto talmente profondo da mettere in gioco la mia vita […] questo è perdersi o trovarsi? L’ideale della vita è la comunione, con un rischio di omologazione, oppure essere così soli, così individuali, da non perdere la propria identità? Ci pensiamo davvero poco, ma nelle scelte che prendiamo tutto deriva da qui: mi sposo, non mi sposo, ti frequento, vado in vacanza da solo… sono scelte. Scelte che parlano di una opzione fondamentale rispetto alla vita e ai rapporti. Io se sto con voi, mi spendo per voi, se metto al mondo 10 figli, se faccio l’insegnante o il prete […], il medico, l’infermiere… io ci perdo o ci guadagno? L’unità conserva l’identità dei tre o li omologa e i tre si perdono? La Trinità, essendo tre, possono essere veramente insieme? Io e mia moglie, così diversi, e poi i quattro figli e gli altri parenti, possiamo essere insieme veramente? Dare la vita uno per l’altro, servire gli altri, oppure uno lì dentro sparisce? Si conserva nell’unità l’individuo? L’individuo riesce a vivere senza l’unità? E’ una questione decisiva: siamo relazione o no? Siamo persone come intendeva Dante o individui come li intende il pensiero moderno? Ne va della vita, dei rapporti e della vocazione di ognuno.”

Nembrini, Franco. Nel mezzo del cammin – Puntata 26 – Canto I del Paradiso. Tv2000. 2016.  Video on line

Annunci


Categorie:Aforismi

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

2 replies

  1. Non so a chi rivolgermi,desidero semplicemente notificare che da un giorno all’altro,ormai da oltre 2 settimane mi nanno negato l’accesso a commentare su Croce Via,non ho capito perché,difatti non ho cambiato niente nel mio indirizzo e nella mia password.

    2017-01-21 10:00 GMT+02:00 Croce-Via :

    > minstrel posted: “”Quando ero piccolo andavo a catechismo e la suora ci > faceva studiare le formule botta e risposta del vecchio catechismo di Pio > X. Una che ricordo bene, la suora ci teneva, era questa: quali sono i > misteri principali della fede? Allora, i misteri principa” >

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: