Harald Eia – Dichiarazioni “strabilianti” di una teorica del Gender

harold EiaIncontro per prima Cathrine Egeland. Le mostro gli studi di Baron-Cohen sui bimbi appena nati e le racconto quelli di Diseth che mostrano come maschi e femmine preferiscono giocattoli diversi dall’età di nove mesi.
C.E. – Quando osserva, vede quello che vuole vedere. Vuole differenze di genere, differenze innate.
H.E. – Quindi trova quello che cerca?
C.E. – Si. Ed è interessante vedere quanta energia qualcuno impieghi per cercare di spiegare biologicamente una cosa come le differenze di genere.
H.E. – Mi sembra che dicano che c’è un elemento biologico, ma anche un elemento culturale.
C.E. – Si.
H.E. – Ma lei pensa che ci sia solo un elemento culturale.
C.E. – Si.
H.E. – Quando vede la ricerca condotta su bambini appena nati, cambia qualcosa rispetto alla sua opinione, che un trattamento paritario condurrebbe ad avere interessi simili?
C.E. – No, affatto.
H.E. – Quali sono le basi scientifiche per dire che la biologia non ha alcun ruolo nelle scelte professionali dei due generi?
C.E. – Le mie basi scientifiche?
H.E – Si.
C.E. – Ho quello che si dice una base teoretica. Ritengo che non ci sia spazio in essa per la biologia. Altrimenti… E credo che le scienze sociali dovrebbero sfidare un pensiero che si basa sul dire che… le differenze tra esseri umani… sono biologiche.
H.E – MMMMh, è questo il ruolo delle scienze sociali, sfidare il pensiero biologico? Il ruolo della scienza non dovrebbe essere quello di scoprire come mai le cose sono quelle che sono? E’ possibile che la Egeland veda quello che vuole vedere, se ha deciso che la biologia è irrilevante?

Eia, Harald. Paradosso e identità di Genere in Norvegia. Link

Annunci


Categorie:Aforismi

Tag:, , , , , , , , , , , ,

5 replies

  1. L’ultima battuta è una vera perla! Scienza e ideologia spiegate da un comico in quattro righe.
    A questo punto proporrei Harold Eia per la cattedra di Buon-sensologia all’università di Oslo .-D

    Liked by 3 people

  2. come mai i positivisti razionalisti che denigrano la teologia non mostrano lo stesso zelo nei confronti di queste scienze sociali?
    I teologi non hanno mai fatto mistero di fondare la loro scienza su basi non falsificabili come la Rivelazione, al contrario di questi scienziati sociali che solo quando vengono messi alle strette confessano di fondare la loro scienza su “basi teoretiche”, e chissene se poi queste basi vengono smentite dalla realtà!

    Liked by 3 people

  3. Piccolo appunto per minstrel: credo che il titolo sia da correggere, è “HarAld Eia” come giustamente riporti poi in fondo! 😉

    Liked by 1 persona

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: