Blog dei blogs: breve rassegna web – 08

Negative WWW

Negative WWW

Rientro sul pianeta terra dopo quattro giorni intensissimi di spettacoli teatrali in giro per il Nord Italia. La cosa ovviamente non interesserebbe a nessuno qui, ma ho debuttato a Bolzano con uno spettacolo dedicato al Cantico dei Cantici che ha riscosso parecchio successo e pertanto annuncio l’intenzione di fare a breve un’intervista al regista Umberto Zanoletti da pubblicare su queste pagine.
Nel frattempo naturalmente non ho avuto nemmeno il tempo di accendere il pc. E non mi è dispiaciuto affatto: fidatevi, fa bene!

Ma ora il pc è accesso e i link dei Preferiti scalpitano. Andiamo a vedere cosa è successo durante il mio viaggio sulla luna…

Buona navigazione!

Andrea Tornielli
Ha riaperto i commenti per un post e il risultato è stato un fiume in piena di errori teologici (l’utente J è allievo di Sal?), tirate apocalittiche, misture millenarie di geovisti irrazionali, critiche già viste, domande retoriche, insulti e alcuni volenterosi che tentano di salvare il salvabile.
Risultato: due nuovi post con commenti disabilitati.
Mi dispiace solo per l’utente Cuba Libre perché sto notando che con Papa Francesco ha ripreso a camminare in modo splendido, anche solo verso la ricomprensione del cristianesimo, ma in quel baillame si rischia di perderlo un altra volta.

Augé
Simon in questo post offre un commento. Hauser risponde a tono e dice che vede asini che volano e sogna ciò che non è possibile.
Ai posteri l’ardua sentenza.

Fides  et Forma
La lettera ai tradizionalisti tristi continua a sfornare dibattito. Francesco si prende tempo e legge Chesterton. Come dargli torto?! Nei commenti ovviamente i riottosi non si fanno attendere. Come si dice? What a balls!

Giuliano Guzzo
Nuovo Halloween, solito post. Io non sono PRO festa di Halloween intendiamoci. Ma nemmeno sono per segnare a dito. Ci stanno imponendo (chi?) una nuova “tradizione”? Additarla e inorridire ci rende agli occhi dei vampiri del 31 ottobre degli esagitati ridicoli. Fornire spiegazioni che presuppongono che la metafisica e la teologia sia considerata scienza ci rende praticamente incomprensibili agli occhi degli zombi schiavi del scientismo che si aggirano all’alba del 1 novembre. Nulla è impuro per chi sa scindere gesto e motivazione. Personalmente sono ovviamente troppo “vecchio” per travestirmi da conte Vlad e passare una serata in discoteca. Eppoi sono abituato che quanto mi “travesto” da qualcun’altro è per salire su un palco e divertirmi recitando. Se avessi tempo libero però me la farei una bella serata con amici scelti, dedicata alla visione di vecchi capolavori del genere horror. tema orientale? Audiction di Miike, Dark Water di Nakata e Ringu! Restiamo in occidente moderno? Hellraiser, Låt den rätte komma in, funny games. Volete i classici più classici? Shining, la notte dei morti viventi, psycho, Nightmare, Nosferatu di Murnau e naturalmente il capolavoro di Carperter: Halloween!

UCCR
Ci fa sapere che gli Atei se la prendono con la UAAR perché quest’ultima si affanna a dire che l’ateismo è una religione (per avere le sovvenzioni statali). Uaaaahahahahhaahharrr.

Blog della Queriniana
Ci offre una recensione dell’ultimo libro di Kung. Con il presente volume si conclude così la poderosa autobiografia del teologo svizzero divisa in tre tomi. Il direttore della Queriniana ci fa sapere che nel libro si trova la lettera che il teologo ha scritto a Papa Francesco e offre sul blog una traduzione personale della preghiera finale di Kung dal titolo “il mio ultimo Amen”.
E di fronte a quelle parole tutto tace perché ogni parola è superflua e ogni polemica ridicola. Di fronte ad un uomo “a nudo”, chi ride è chi non sa gestire il proprio imbarazzo di fronte all’onestà e chi urla polemiche è chi non sa gestire l’ira. Silenzio.

L’IMPRESCINDIBILE

Cantuale Romanum
Strepitoso riassunto della conferenza di Monsignor Paul Tighe dedicata ai linguaggi linguaggi per l’evangelizzazione nei nuovi media. Il relatore mostra cosa sta avvenendo a livello ecclesiale – specialmente Vaticano – con l’arrivo e l’uso dei new media e soprattutto come questi hanno contribuito a far capire cosa vuol dire entrare in una nuova cultura e adattarsi a nuovi linguaggi, da apprendere e usare per relazionarsi con coloro ai quali si vuole offrire il Vangelo. Lo scritto è stato addirittura citato integralmente dall’Osservatore Romano il 23 ottobre 2013. In una parola: WOW!

Avete altre segnalazioni da farci? Beh, i commenti sono aperti; postatele lì senza alcun problema. Grazie!

Annunci


Categorie:Blog dei Blogs

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

8 replies

  1. E intanto Mic pubblica Gnocchi-Palmaro che discorrono di Pontifex e twitter.
    Un ripasso dell’imprescindibile Tighe fa bene a tutti…

    EDIT: ne ho consigliato la lettura da Mic. Moh vediamo se pubblica il commento…

    Mi piace

    • non l’ha pubblicato. Evvabeh.

      Mi piace

      • Hai mancato di psicologia , Minstrel. Quando scrivi a Mic devi sparlare del Papa o del Magistero , meglio ancora dei due.

        Ad esempio, ieri all’udienza del mercoledì Papa Prancesco ha detto ” L’amore di Dio brucia anche i nostri peccati” allora basta che scrivi questo a Mic per essere accettato e pubblicato da lei: “Ecco la dottrina massonica di Papa Francesco, come se Dio potesse bruciare i nostri peccati senza il pentimento del peccatore: a che serve il sacrificio di Gesù? Non ha detto Gesù stesso va e non peccare più? Ma no, il calderone buonista vaticansecondista, l’atteggimento rahneriano di questo Papa in questa frase ci mostra ancora una volta che al vescovo di Roma non ne può importare meno del ruolo della Chiesa fuori dalla Quale non c’è salus: se tutti si potessero salvare , allora diminuirebbe il ruolo sacrificale di Gesù! Non è più possibile credere in un Magistero che insegna che l’amore di Dio brucia anche i nostri peccati senza ricordare cosa sia il peccato, quali sono i Novissimi e le pene dell’inferno. Ancora e sempre questo parlare ateoretico! Non se ne può più!!! Aspetto un Papa che ripareggi la verità sfigurata di questo Magistero sempre più ambiguo da 50 anni ! ”

        Vedrai che funziona 😉
        In Pace

        Mi piace

  2. A me pare che la premiata ditta gnoccopalmara si stia affinando notevolmente nell’antica arte del piangere (http://lepaginedidoncamillo.blogspot.it/2013/10/stiamo-sperimentando-in-questi-giorni.html) e del “commettere adulterio”…mi pare che il loro pensiero sia chiaro e che lo spazio per esprimerlo c’è chi glielo offre… sono pedanti e qualunque cosa vogliano, non c’è ( e forse non è nemmeno esistito nei termini idealistici con cui descrivono la Chiesa)e quello che c’è non lo capiscono. I tradizionalisti, come i progressisti/modernisti, vogliono la Chiesa che non c’è, a misura delle loro idee e propensioni…per grazia di Dio la Chiesa la fa lo Spirito Santo.

    Mi piace

    • Cara rosanna, se alla “premiata ditta gnoccopalmara” sostituisci “la A.Grillo et alii s.n.c” (che vedo ben operare da Augé) il discorso non cambia. Quant’è vero il discorso del papa sull’ideologia, quante prove ho avuto da ambo le parti (tradizionalisti e progressisti)!

      Mi piace

  3. Intanto si avvicina la data di uscita del secondo film dedicato a lo Hobbit preso dal capolavoro del cattolicissimo Tolkien. E Matt Groening non resta a guardare con le mani in mano!
    matt l'è matt!

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: