25 ottobre 2011: alluvione a Monterosso

Monterosso al Mare, due anni fa

RIcevo una breve mail di Padre Renato, Frate Cappuccino, responsabile del Convento di Monterosso al Mare, caro amico. Fu aiuto indispensabile durante l’alluvione che due anni fa che travolve i Comuni di Vernazza  e Monterosso. Conto di tornare sull’argomento perché ha molto da raccontare, soprattutto oggi che si trova in difficoltà.
Oggi pubblico le sue poche righe con l’augurio di ogni bene a lui e alle popolazioni ancora oggi provate dall’avvenimento.

“Oggi: memoria della terribile alluvione del 25 ottobre 2011! le ferite nell’anima son ancora aperte.

Monterosso e Vernazza ricordano quei tragici eventi coi i loro morti depongono fiori in paese là dove la veemenza dell’acqua e del fango hanno portato via i loro cari cittadini, pregano insieme e si incontrano in mare a metà percorso difronte ai paesi in un solo abbraccio di solidarietà. Gli sguardi ed i cuori oggi in paese son mesti, c’è voglia di silenzio!
Per quanto ci si interroghi sul mistero della vita e della morte si prova a toccare il mistero di Dio. E per quanto si prova, si può comtemplare solamente con gli occhi liberati dal fango ossia con gli occhi della speranza e della fede, con l’amore del cuore e con le mani dell’umiltà . Se no tutto è assurdo!”

 Pace e bene p. Renato

Annunci


Categorie:Attualità cattolica

Tag:, , ,

1 reply

Trackbacks

  1. Il Buon Natale dal Convento di Monterosso al Mare | Croce-Via
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: