Blog dei blogs: breve rassegna web – 02

Negative WWW

Negative WWW

Nuovo appuntamento con la rubrica “Blog dei Blogs”. Oggi si presenteranno anche segnalazioni che paiono esulare il contesto cristiano, ma che in realtà sono perfettamente conciliabili in un’ottica di riflessione filosofica tomista. Ma prima i soliti…

Chiesa e post concilio:
Mic è dunque partita con la raffica di posts dedicati all’intervista di Papa Francesco a Spadaro. In quello che linko tenta un azzardato parallelo fra alcune affermazioni del Papa e il protestantesimo senza rendersi probabilmente conto che la decontestualizzazione (sempre lì siamo…) rende vana l’ermeneutica utilizzata. Quando il Papa parla infatti di “Dio che è nella vita di ogni persona” lo fa aderendo a ciò che è la Chiesa Cattolica e raffigurando questa Istituzione (terrena e divina) qual unico modo per raggiungere Cristo. Si confronti per questo la lettera a Scalfari nella quale, all’interno di un contesto che prevede il mettersi in gioco personalmente, dice: “Senza la Chiesa — mi creda — non avrei potuto incontrare Gesù, pur nella consapevolezza che quell’immenso dono che è la fede è custodito nei fragili vasi d’argilla della nostra umanità.”
Nel post successivo sembra apra ad un dialogo, come abbiamo già scritto. Vedremo.

Blogs di Magister
Parlo personalmente: io non capisco che guerra stia facendo Magister. Nel blog ufficiale fa di tutto per sottolineare la palese (per lui) distanza siderale fra Francesco e i suoi predecessori, in quello privato continua la  guerra avviata sull’espresso verso alcune personalità curiali, soprattutto sulla Chaouqui , personaggio che egli vede come serpe fra gli ulivi. Nel post linkato addirittura cerca di distruggerne l’immagine citando un sito di raeliani, noti esponenti di consolidata razionalità e altissimo spessore intellettuale…

Fides et forma
Si affida al solito libro di Martin Malachi che ogni tanto cita, con grande verve apocalittica, per renderci partecipi del futuro che ci aspetta. Non ho ancora capito in cosa consista all’atto pratico questo futuro, ma certo ci saranno i fuochi artificiali con buona pace di Cristo e della sua promessa sul non prevalebunt. Il Malachi, lo ricordo, è quello della messa satanica nella cappella paolina, già smentito da Tornielli e da Dan Brown che ci ha ricordato che in fondo Cristo era sposato…

Don Camillo
Ha avuto la presunzione di additare a nemici della Tradizione dei tradizionalisti in cappamagna e coda da 12 metri. Naturalmente strali e controstrali sono piombati su di lui in un sol colpo. Benvenuto nella maldicenza Don, è un piacere averla fra noi. Le dedico questa bella citazione che ho estrapolato da poco, dopo la rilettura del libro con mio figlio:

“«L’alba vi prenda tutti e sia di pietra per voi!» disse una voce che sembrava quella di Guglielmo. Ma non lo era. Infatti proprio in quel momento la luce apparve sopra la collina e si sentì un forte cinguettio tra i rami. Guglielmo non parlò più perché rimase fermo, mutato in pietra mentre si chinava; e Berto e Maso si immobilizzarono come rocce mentre lo guardavano. E sono rimasti lì fino a oggi, tutti soli, a meno che gli uccelli non si posino su di loro; infatti gli Uomini Neri, come saprete, debbono trovarsi sotto terra prima dell’alba, o ritornano alla sostanza petrosa di cui sono fatti e non si moveranno più. Questo è quanto era accaduto a Berto, Maso e Guglielmo.
«Ottimo!» disse Gandalf”

Tolkien, John Ronald Reuel. The Hobbit or there and back again,HarperCollinsPublisher Ltd., London, 1937 (tr. it. Società Tolkeniana Italiana, Lo Hobbit, con illustrazioni di Alan Lee – 1997, Milano, Bompiani, 2012) p. 41

Messa in Latino
Andrea Carradori ci ha spiegato che i commenti di alcuni posts si aprono dopo alcuni giorni. Per far sbollire gli animi. Idea ottima, risultati più o meno ottimi…
E intanto Michele Rilla scrive al Papa chiedendogli se risponde ai suoi dubbi. Eppure, leggendolo, non capisco che dubbi ha… Ha perfettamente chiaro il quadro di riferimento entro il quale leggere il Papa, eppure non riesce a spiegarsi alcune frasi dell’intervista. Lo legga senza pregiudizi, senza ideologie, senza pensare a cosa avrebbe dovuto RIscrivere e RIbadire il Papa per essere perfettamente conforme alla sua (di Rilla) idea di Papa. Non chieda che egli ridica cose che conoscono anche i sassi di fronte l’oratorio del mio paesello, affermazioni che comunque non avrebbero risposto alle domande di Spadaro. Le risposte del Papa nel contesto che Rilla conosce bene stanno alla grande e non fanno che illuminare un aspetto diverso del diamante della cristianità rispetto all’aspetto che lui probabilmente crede essere l’unico possibile.
Non fornisce numero di telefono alla fine, improbabile che venga chiamato a casa.

InfoTdGeova
Il Forum italiano più importante di critica ai Testimoni di Geova a volte raccoglie thread interessantissimi. Questa settimana registriamo quello linkato dedicato alla scemenza del miticismo (cfr. la favola di Gesù di Cascioli, smontata a suo tempo dall’amico Barbaglia). Smontano con savoir faire secco due utenti: Polymetis e Trianello (autore Croce-via).

Critica scientifica
Il blog scientifico di Enzo Pennetta, tutto rivolto ad un tentativo di ripensare il dogma moderno darwiniano, ospita da ieri uno splendido articolo dell’amico Giorgio Masiero, fisico, dedicato ai “misuratori dell’universo”. L’articolo fa parte della rubrica “Tavola Alta”  del sito, ove si raccolgono quasi sempre articoli di spessore scientifico accademico. La lettura non è facile, la rilettura è illuminate, la terza lettura è obbligatoria, la quarta puro piacere. Io sono alla seconda per cui non posso dirvi altro per ora.

Cattedra Rosmini
Don Franco Percivale ci fornisce prove contro alcuni tomisti contemporanei che rileggono l’innatismo rosminiano senza tener conto della lezione filosofica di Tommaso. Altissimo. Personalmente ne ho ascoltato solo una parte per poi decidere di salvare tutto e continuare a studiare filosofia prima di cimentarmi in lezioni simili.

Blog dell’editrice Queriniana
Propone questo mese una riflessione teologica sull’amore di Werner G. Jeanrond partendo da due domande: “Perché c’è stata una forte tendenza a diffondere «l’amore cristiano puro» in contrapposizione all’amore erotico, spesso interpretato come «amore impuro»? Non sarebbe più appropriato valorizzare la dimensione erotica in tutte le forme dell’amore?”. Percorso interessantissimo che segnaliamo.  Che il libro sia inutile come parlare di musica o ballare di architettura? Non lo so e non lo credo (e vi parla quello che è per l’ortoprassi pura della teologia dell’amore!). Il teologo di Oxford tratta qui di un aspetto importante e mai veramente approfondito della teologia; questo credo sia quanto meno palese a tutti.
Se qualcuno lo legge, ci faccia sapere come è!

Cristianesimo primitivo
Come prima segnalazione di uno dei  forum cristiani più interessanti e alti che si trovano in rete è imprescindibile questo brevissimo thread dedicato alla scoperta di ventinove omelie inedite sui Salmi di Origene individuate dalla studiosa Marina Molin Pradel. Senza saper né leggere né scrivere si capisce subito che queste sono le prime notizie su cui dovrebbero dibattere i cristiani che hanno a cuore la Tradizione!
E naturalmente noi siamo uno dei primi blog a citare la notizia riportata a giugno dall’Osservatore Romano… uffa.

Blog di Tornielli
Leggo solo ora il suo post dove cita Brunelli, vaticanista del TG2. La chiave di lettura che offrono i due vaticanisti ad un passaggio dell’intervista del Papa è davvero splendida. Da leggere!

Avete altre segnalazioni da farci? Beh, i commenti sono aperti; postatele lì senza alcun problema. Grazie!

Annunci


Categorie:Blog dei Blogs

Tag:, , , , , , , , , ,

9 replies

  1. Leggendo la lettera di Rilla su MIL mi sono cascate le braccia: un dubbio mi è venuto sul genere umano e la sua capacità di cercare la verità.
    Poi mi sono ricordato che ad alcuni sarà dato di vedere senza guardare, sentire senza ascoltare, intendere senza capire affinché non si salvino: quando non si vuole capire si pecca contro lo Spirito Santo, Lui che ci è stato mandato a questo fine.
    E hanno tutto in mano, per capire, ascoltare e guardare…
    In Pace

    Mi piace

    • Se non si hanno le capacità teologiche per affrontare tali questioni è meglio ammettere le proprie debolezze e tacere. Non è obbligatorio dimostrarsi un tuttologo come uno Scalfari di turno chec pontifica .
      Insomma una buona occasione mancata : tacere !
      Ma siccome in certi ambienti tradizionalisti bisogna allineaarsi agli altri per far vedere che uno esiste … ( guardate su fb gli inviti ripetutamente postati per sollcitare una ” risposta” su questo o sullo argomento – che non interessa minimamente la liturgia … – allora alla fine han dovuto cedere …. ).
      n un certo senso provo molto pena per lui.
      Combattuta da due opposte fazioni : i tradizionalisti pro FSSXP decisi a rompere con Roma ( a questa schiera è unoto anche un gruppo di irriducbili votati a tutto ” sedevacantisti “) e un piccolo esercito ( le nuove leve del tradizionalismo italiano) di giovani ” collaborazionisti” che dicono la Chiesa è anche mia e ci siamo anche noi … MiL per ora cerca di dare un colpo al cerchio ed uno alla botte … dimostrando molta italianità democristiana …
      na cosa è certistissima quando si sente odore di sangue ( un post polemico ) le “visite” aumentano e si triplicano , si quadruplicano .,..
      E’ l’essenza di certo tradizionalismo italico : coperti dall’anonimato implumi ragazzini scrivono di tutto … magari messi di fronte all’opportunità di una ” registrazione” sia pur fittizia si dilegano come nebbia la sole …
      Emblematici i commenti al post del buon Arcivescovo di Messina.
      Inizialmente c’erano due commenti.
      Uno diceva di non capire il senso del post ( terribie ammissione di non comprendere che una liturgia – anche nel NO – andrebbe curata come aveva fatto ottimamente il capitolo di quella concattedrale ); mentre l’altro commento si abbandonava ad una serie di insulti senza senso. Risultato, tardivo, sono stati ” nascosti” tutti i commenti …
      Buona giornata a tutti !

      Mi piace

      • Caspita Andrea, ti sei sbilanciato non poco nel giudizio e nella descrizione di alcune frangie del Tradizionalismo.
        Sei pronto per la crocifissione che faranno alcuni commentatori in pubblica piazza, come è successo a Don Camillo che è oramai diventato un modernista massone solo perché si permette di scrivere qui? 😉

        Mi piace

        • Se davvero amiamo la Chiesa e la Tradizione, quella vera ed immutabile, dobbiamo rigettare tutte le forme che sono aliene al “sensus Ecclesiae ” . Che il Signore ci aiuti in questo difficile momento di gloria !

          Mi piace

  2. È vero Simon quanto scrivi e se a questo aggiungiamo il tono di sfida che a tratti assume quella lettera unita poi all’assurda aspettativa di una papale risposta mi vien da dire poveretti. Il Papa non ha da giustificarsi o da rettificare a corbellerie, quello che scrive è cattolico, è da figlio della Chiesa come lui stesso si è definito e chi non comprende ciò più che chiedere chiarimenti al Papa dovrebbe chiedersi perché il proprio pensiero e il proprio credo non lo portano a riconoscersi, a rispecchiarsi in questi insegnamenti. Il Papa non è in difetto, bensì vi sono coloro che hanno una visione di Chiesa ancorata ad un punto x della storia e con la scusa dell’ osservanza e della tradizione puntano i piedi ad ogni apertura ad ogni sviluppo o evoluzione. Ma il loro è un inutile sforzo, il tempo stesso li sradicherà in quanto il senso della storia è uno solo e indietro non si torna:Papa Francesco grazie e “avanti ” con Gesù e Maria.

    Mi piace

    • Magari avessero una visione della Chiesa ancorata ad un punto x della Storia! In realtà la loro visione è ancorata su di un immaginario punto z di una chiesa che non è mai esistita, mitica età d’oro in finis ben troppo umana!
      In Pace

      Mi piace

      • Puro Platonismo Ecclesiale.
        La tua intuizione è felicissima Simon. Temo sia proprio così.
        Ovvio che non capiscano quando il Papa invita la Chiesa ad avere “l’odore delle pecore”…

        Mi piace

  3. Per quanto non sia aggiornato giorno per giorno, suggerisco di relazionare pure il buon cantuale antonianum.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: