Quaresima ai tempi del CoronaVirus

In questo particolarissimo momento di prova per tutto il popolo italiano, il domenicano romano, amico del blog, Padre Gabriele Scardocci OP ha finalmente concluso tutte le operazioni di messa a punto tecnologico per l’avvio del suo canale YouTube, canale al quale anche noi collaboriamo con accorgimenti audio e piccoli consigli.

Eccolo qui dunque il canale, già completo di due video e di due podcast, l’ultimo dei quali uscito proprio oggi in vista della festa di San Giuseppe e quindi di tutti i padri, fisici o spirituali che dir si voglia.

Tag (anche spirituale) del canale per ora è questo: #figlideltuono poiché per il teologo romano, in questo momento di prova siamo letteralmente investiti da Dio ad essere suoi apostoli, suoi testimoni. Come dice lui stesso nel suo primo podcast: “il futuro è l’oggi visto con la gioia di Dio” e quello che sta cercando di fare è proprio vestire questo tempo – che appare per molti disperato – con l’abito della festa, della speranza massima che è quella di Dio.

Riflessioni semplici, ma mai semplicistiche, contornate da piccole sequele di modi di dire romani e “daje”, che rendono il tutto se possibile ancora più intimo e familiare. Per me sta diventando un altro appuntamento fisso di incontro con un amico oltre che di ascolto e riflessione ed è per questo motivo che lo rilanciamo anche a voi.

Padre Scardocci OP inoltre è molto sensibile a catechizzare i suoi utenti, proprio come dimostrato nella nostra recente intervista. Non abbiate timore a scrivergli domande nei commenti. Io l’ho fatto spesso ricevendo sempre risposte puntuali e preziose.

Buon ascolto e a tutti buona Santa Quaresima di prova nel Signore.



Categorie:Sproloqui

Tag:, , , , , , , , ,

2 replies

  1. Grazie mille, mi avete fatto commuovere. Per gli amici internauti, sono sempre a disposizione se avete bisogno di risposte, anche se volete scrivere una mail per raccontare come vi sentite. Poi spiegherò nel dettaglio che significa essere Figli del Tuono in questo momento; ma dobbiamo camminare insieme, uniti, in questa battaglia per l’Italia, custodendo i più deboli e più sofferenti con la tenerezza e l’amore di Gesù. Io sono pronto. E voi?

    Piace a 2 people

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: