“Interessante, forse persino brillante…”

thomas2

Osservate i due tutor sulla destra e sulla sinistra…

Sto leggendo, a minuti persi, l’articolo “The Vindication of St. Thomas” del filosofo Alfred J. Freddoso (studioso tomista, professore a Notre Dame) che qualche giorno fa il nostro futuro brasiliano disperso nella fumosa Londra (call me Claudio) linkò di sfuggita nell’articolo di Law. Sono molti i passi del paper che trovo interessantissimi; passi che probabilmente riprenderemo con calma con futuri articoli. In questo mio breve scritto riporto semplicemente un aneddoto del Prof. Freddoso che trovo particolarmente illuminante circa il pregiudizio continentale anti-metafisico (e di conseguenza anti-tomista) che guida(va?) molti filosofi contemporanei.
Una vera deriva logica che, stando a quel che riporta l’articolo, pare si stia lentamente arginando.
Offro la traduzione delle righe seguenti estraendole dall’articolo in questione.

————————————-

“Permettetemi ora un aneddoto personale qui. Nel 1997 un mio ex studente soprannonimato Geno’, che continuava gli studi con un B.Phil. a Oxfordmi chiamò disperato un pomeriggio. Si era imbattuto in un passaggio dell’ “Etica Nicomacheache l’aveva completamente confuso e che di lì a tre giorni avrebbe dovuto presentare al suo tutor. Gli consigliai di intrufolarsi in una biblioteca, furtivamente dare uno sguardo ad una copia dei Commenti all’Etica di San Tommaso d’Aquino dedicati a quel passaggio e stabilire se potevano essere di qualche aiuto. Naturalmente mi raccomandai di non citare San Tommaso al suo tutor o chiunque altroper quella materia.

Beh, per farla breve, la settimana dopo ho ricevuto un’altra chiamata da un esuberanteGeno’. Quando ha enunciato l’interpretazione del passaggio problematico di S. Tommaso (senza, ovviamente, citare Tommaso per nome), il tutor si è accarezzato il mento, gli ha detto di non aver mai pensato al testo in quel modo e ha dichiarato che l’interpretazione gli pareva interessante, forse persino brillante!.

La morale della storia è che anche in quel periodo c’era apertura verso San Tommaso, persino tra alcuni dei filosofi laici più incalliti; bastava solo essere sottili a proporlo, e molto pazienti.”

Alfred J. Freddoso, The Vindication of St. Thomas: Thomism and Contemporary Anglo-American Philosophy, University of Notre Dame, 2014, pagg. 4 – 5

Annunci


Categorie:Filosofia, teologia e apologetica

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , ,

5 replies

  1. Gli argomenti prevalgono sulle posizioni preconfezionate.

    Liked by 1 persona

  2. Battuta facile. Claudio dovrebbe lavorare davanti ad uno specchio e autopagarsi, credo non sia un bell’affare… buahahah

    Seriously, Claude we love you! 🙂

    More seriously: necessito di scrivere a pc e di eventuali risposte di aaltri before. Per ora dunque: thanks trinity!

    Mi piace

  3. Tom parlò: a breve thread su Lonergan! 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Ok. Allora mi sposti i commenti al posto giusto? Oppure li ri-posto quando c’è l’articolo. Oppure trovo risposte nell’articolo?
    Fai tu.

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: