Blog dei blogs: breve rassegna web – 14

Negative WWW

Negative WWW

Questa settimana sono tornati i Frati dell’Immacolata, la Evangelii Gaudium è scomparsa senza che si siano prodotte critiche decenti di sorta (soprattutto da parte dei soliti noti) e tornano al solito delle voci riguardanti la possibilità che l’addio di Ratzinger non abbia valore (leggasi Padre Kramer fra i molti).
Riddikulus (cit.)!
Va da sé che ho tentato di riunire i pochi link che ritengo migliori; che esplicano insieme dove sta andando la blogsfera e il web cattolico ad oggi e lascino qualcosa, senza arrivare cioè a citare i molti articoli noiosi che ho letto in questi giorni (come questo di Gnocchi e Palmaro). Magari se ho tempo e voglia ne metto alcuni giusto per dovere di polem… cronaca, cronaca!

Cominciamo a sfatare una “nuova antica” cretineria: l’addio di Ratzinger è nullo.
Pare che un vescovi abbia detto ad alcuni Vescovi che Ratzi abbia detto: “ma io non volevo dimettermi…”. Pare che abbia riferendo sembra forse e blabla. E’ vero? Beh, quel vescovo poteva tenere questa cosa per sé a mio umile avviso. E’ vero e il Vescovo ha amici e agli amici certe cose si dicono? Beh, i vescovi che lo sapevano potevano tenere per loro l’informazione. Non credo che si voglia alimentare il putiferio inutile della chiacchiera futile, no? O si?
Boh. Foss’anche vero nulla cambia della realtà. Amenpuntofinedelcinema e bona.
Ce lo spiega bene:

Don Camillo
Fa parlare Don Mauro Tranquillo il quale mi sembra condividere con il padrone di casa le peculiari visioni personali (tre papi pericolosamente vicini all’eresia, Governo Ratzinger pessimo e occultatore di segreti di Fatima ecc). Eppure, date queste premesse che non condivido ovviamente in toto, l’articolo respinge l’accusa al mittente con belle argomentazioni logiche e di diritto. Come se non bastasse in commento Luciana Cuppo demolisce l’idea di una Chiesa platonica di molti tradizionalisti (coloro che vedono questa Chiesa non rispondere al loro IDEALE) e lo fa richiamando l’abdicazione di Silverio nel 537. Con la sua spiegazione sembra così decretare la fine completa dell’argomento “Scemenze emerite” mediante una testimonianza da storica. Grazie Don, grazie Luciana e… annamo avanti, vah.

Magister
A proposito di Bux: lo stesso scrive la presentazione del nuovo sito internet del Vaticano che mette a disposizione del grande pubblico la documentazione dell’intero lavoro che ha prodotto la Sacrosantum Concilium. WoW dico io. Sarebbe l’imprescindibile del mese se non fosse che i documenti lì raccolti sono quasi tutti in latino, giustamente. E io e il latino abitiamo lontani di casa purtroppo. Segnalo ovviamente il link diretto che è

Fontes Commissionis Liturgicae
Aggiornato al 22 novembre 2013 “Saranno inserite, nelle prossime settimane, le trascrizioni della documentazione necessaria per comprendere come prima del Concilio la commissione liturgica sia giunta a stilare lo schema della costituzione sulla liturgia proposto al Concilio Ecumenico Vaticano II e come, durante le due sessioni conciliari questo schema sia stato modificato secondo i desideri espressi dai padri conciliari.
La commissione liturgica preparatoria celebrò tre convegni in cui vennero organizzati, presentati e discussi i lavori svolti nelle sottocommissioni. Per presentare il materiale è stata mantenuta questa divisione: Conventus I-III e Commissione Centrale.
La commissione liturgica conciliare si riunì durante il primo e il secondo periodo Conciliare e nel periodo tra la prima e la seconda sessione. Anche in questo caso è stata mantenuta la divisione originale: Sessio I e II.
Tutto il materiale è stato trascritto in Archivio Segreto Vaticano”

Ora il fronte Frati dell’Immacolata

MiL
Roberto de Mattei, in plurale majestatis, chiedONO a gran voce le dimissioni di Padre Volpi! Si raccolgono firme per referendum popolare abrogativo, più siamo più CI contiamo.
Va beh, annamo avanti.

Chiesa e Post concilio
Scelgo dai molti posts lì apparsi, sinceramente di poco interesse, quello di Esistenzialmente periferico e dedicato agli FI. Articolo che svilisce la realtà alla grande. Analizzo solo l’obiezione che muove circa l’obbedienza. L’autore (autrice che sia) scrive: “proviamo un attimo a ricordare che i Francescani dell’Immacolata, in qualità di Francescani, hanno talmente preso sul serio l’ubbidienza da essersi piegati in silenzio agli ingiusti provvedimenti contro di loro.”
Chi ha l’autorità di stabilire il giusto? Ecco bravi, diteglielo.
“Che non è esattamente lo stesso livello di ubbidienza esibito dal padre Bruno e dai cinque frati ribelli, meritevoli invece della doverosa protezione del padre Volpi per aver cercato il dialogo costruttivo mediante la denuncia della deriva cripto-lefebvriana del fondatore e dei suoi fiduciari.”
Ridicolo. L’ubbidienza si deve alla Santa Sede e alla Chiesa latina di Roma dalla quale discende l’ok di considerare una congregazione perfettamente in linea con la stessa. Qui praticamente si sta dicendo che i fratelli francescani se vedevano Manelli andare verso Lefebvre dovevano pensare che era lo Spirito Santo a guidare la deriva?! SI!
Ecco cosa scrive: “Ammettiamo pure che padre Manelli spingesse come un bulldozer senza freni verso una qualche forma di tradizionalismo: ebbene, i frati delatori, che hanno fatto voto di ubbidienza, perché non hanno obbedito?” e dire che si risponde anche quando poi scrive: “Quando fai voto di ubbidienza scegli pubblicamente di seguire il destino del tuo ordine mettendo la tua vita nelle mani dei tuoi superiori”. Appunto! E chi è superiore al tuo superiore?! “finché il superiore non ti comanda di credere ad un’eresia” devi ubbidire, dice Esistenzialmente. E chi decide se il tuo superiore non sta chiedendo qualcosa che A TE SEMBRA ERETICO? Who watch the (middle)watchmen?
Buuuuuuuu!

L’IMPRESCINDIBILE

Edward Feser
Da oggi seguo il blog del tomista più simpatico del web, il filosofo Edward Feser. Pronti a ridere? Bene: ci fa sapere che per il filosofo contemporaneo Dale Tuggy pensare a Dio come “essere per sé sussistente” è una sorta di ateismo (0_0) e che la visione divina cristiana non è certo quella. Con questa immane cretinata in mano (che dimostra fra le altre cose come la metafisica contemporanea non voglia scontrarsi con le conclusioni tomiste innanzitutto per incompentenza palese!) Feser ha buon gioco a smontare con ironia l’ignuransa del suo vecchio compagno di classe, il quale confonde fra l’altro “l’essere” con la somma “di tutte le cose esistenti”. E quando i suoi fans ( di Tuggy) chiedono a gran voce di tentare una risposta alle istanze tommasiane di Feser, questo (sempre il Tuggy) risponde che “past experience has mad me wary of diving into the particular philosophical mud pit. And time and energy are finite.”
Signori è chiaro: hanno paura!

Non ho più voglia di polem… “cronacare”.
Finisco qui con Feser, come si suol dire “in bellezza”!

Avete altre segnalazioni da farci? Beh, i commenti sono aperti; postatele lì senza alcun problema. Grazie!

Annunci


Categorie:Blog dei Blogs

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

13 replies

  1. Preso atto della piega autocelebrativa, posso anche smettere di seguirvi.
    Cordiali saluti e buona fortuna.

    Mi piace

    • Mi dispiace Ubi, la rubrica blog dei blogs è giusto una rubrichetta che tengo io e che ad alcuni piace perché fornisce una visione del panorama blog che è VOLUTAMENTE molto soggettiva. Ovviamente se non piace questa piega voluta non posso che prendere atto e dispiacermi di perdere un lettore tanto attento. Io non smetterò di leggerti, consapevole in fondo che leggere il tuo blog non è che in fondo leggere le tue convinzioni e i tuoi pensieri caro ubi. Non so se sia autocelebrazione, ma quello che pensi a me interessa. Anche per migliorare il mio cammino? Ovvio!
      Buon cammino carissimo!

      Mi piace

    • Questa tua, caro Ubi, proprio non l’ho capita.
      In Pace

      Mi piace

  2. mi piace ke ironizzi, alleggerisci. denunciando anke le solite impastoiate dei noiosi ke farciscon articoli anke di veri e propri insulti dialettici. detti in commento risposta a timorato. noto scripti dialettica moderna progressista aahahahaahah

    Mi piace

  3. Abbiamo tutto il pollaio filo-lefebrviano in stato di eccitazione sulla faccenda dei F.F.I. : la quinta colonna si innervosisce perché il Commissario chiede adesso ai frati di essere…. cattolici per davvero, riconoscendo il S.S. Concilio Vaticano II senza doppiezza come anche la Santa Messa secondo la forma ordinaria.

    Certo che se la situazione all’interno dei F.F.I. era così putrida da dover esigere esplicitamente un atto formale di questo tipo da parte di ogni frate, si capisce benissimo che S.S. Benedetto XVI aveva dovuto mandare un’inchiesta e preparare il commissariamento attuale.

    Il supporto che Fellay ed il de Mattei dànno ai disobbedienti della congregazione mostra comunque il livello di collusione tra questa realtà e chi è propaga eresie e atteggiamenti scismatici: il segno satanico della disobbedienza ne è abbagliante.

    Ancora una volta la lotta dei fedeli cattolici amanti la forma straordinaria si ritrova duramente colpita e ferita nel suo slancio: purtroppo questi atti disordinati dei filo-lefebvriani ed altri cripto-sedevacantisti daranno argomenti all’ala progressista che li combatte.

    Preghiamo affinché le intenzioni del Santo Padre circa i F.F.I. si realizzino malgrado questi contratt’attacchi del Maligno.
    In Pace

    Mi piace

  4. Eccolo il Volpi che mi da ragione!
    http://vaticaninsider.lastampa.it/fileadmin/user_upload/File_Versione_originale/Lettera-Volpi-8-12-13.pdf
    “L’obbedienza, come ha rilevato il Concilio Vaticano II, non è un automatismo succube, ma l’assunzione responsabile della volontà di Dio espressa dalla legittima autorità (cfr. PC 14). Questa autorità non va identificata con questa o queiraltra persona, anche se Fondatore, ma con Cristo stesso che parla attraverso la Chiesa gerarchica di cui il Superiore legittimo è espressione immediata, in tanto e in quanto questi è fedele alla stessa Chiesa.
    Capito Esistenzialmente periferico?!

    E’ Autocelebrazione? Capita anche ai migliori, figuratevi a me.

    Mi piace

    • La frase di Volpi è ineccepibile: quanto sono lontani dal cattolicesimo e da duemila anni di insegnamento chi non l’accetta!
      In Pace

      Mi piace

      • A me sembra anche logica pura.
        A=Roma
        B=Manelli
        B1=Volpi
        C=Frate ignoto
        Se A da potere a B che comanda C è ovvio che C dipende da B il quale dipende da A.
        Se A dice che B non ha più potere, l’obbedienza di C ricade su A la quale scegliere un nuovo B che chiamiamo B1.

        Tutto qui.

        Mi piace

        • Si, ma se parli a questa gente ( filo-lebvriani e cripto-sedevacantisti) capirai bene che della nozione di logica e di autorità se ne fanno un… baffo!
          In Pace

          Mi piace

  5. Quest’articolo di oggi di Vatican Insider è estremamente importante per capire il fondo della faccenda, Minstrel:
    http://vaticaninsider.lastampa.it/vaticano/dettaglio-articolo/articolo/francescani-dellimmacolata-30512/

    Secondo quest’articolo, il P. Manelli e chi era intorno a lui ha messo posto un sistema per “rubare” il proprio istituto contro le leggi canoniche (e morali), con pagamenti senza fatture, lasciando letteralmente nella fame alcuni frati senza nessun supporto morale. Per giunta Il P. Manelli è malato e non può incontrare nessuno per causa suo certificato medicale: figuriamoci se è sequestrato!

    Siamo proprio nel più profondo della disobbedienza alla Chiesa ed a Cristo: non per niente le sirene lefebvriane hano avuto qualche impatto su codesti.

    Che sacco di nodi!

    In Pace

    Mi piace

    • Speriamo solo che P. Manelli non finisca la vita come lo scomunicato Lefebvre… preghiamo affinché in un ultimo barlume dia l’esempio dell’obbedienza la più attiva e non della disobbedienza passiva e del trascinare i piedi.
      In Pace

      Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: