Meglio uno sputo ogni tanto o il sistematico sterminio? Riflessioni sui cristiani in Israele e nel resto del Medio Oriente.

DSCN0243_46631335_300

Il recente, ignobile attentato contro la Chiesa della Moltiplicazione dei Pani e dei Pesci, ha riacceso una serie di polemiche sulla condizione dei cristiani nello stato di Israele e, più in generale, sui rapporti tra noi e i ‘fratelli maggiori nella fede’.

Ovviamente, in certi ambienti a cui il Concilio Vaticano II in generale e la Nostra Aetate (con la sua ferma condanna dell’accusa collettiva di ‘deicidio’ mossa nei confronti del popolo ebraico) in particolare non sono mai andati, come dire, a genio, questo evento ha prodotto una serie di reazioni scomposte.

In meno di ventiquattro ore, ho avuto modo di apprendere che; “i cristiani sono perseguitati in Israele’, “in Israele quotidianamente avvengono abusi e violenze contro edifici di culto e contro sacerdoti cristiani”, “gli ebrei controllano i media, nessuno parlerà di questa notizia!”, ” gli ebrei considerano tutti i goyim come animali parlanti “, “l’esercito israeliano odia cristianesimo e cristiani; non ha esitato a bombardare la Basilica della Natività in cui si erano rifugiati pacifici manifestanti”, “l’esercito sionista nella Gerusalemme occupata è generalmente ostile nei confronti di qualsiasi manifestazione cristiana (conferenze, processioni etc.) “, etc.

Mattate che sarebbe il caso di considerare e rettificare, anche solo per amor di giustizia che, ricorderei, non si applica solo ‘verso i nostri’ ma che si dovrebbe applicare verso tutti, indossino essi la kippah, la kefiah o completini da fatina pur essendo uomini (e pelosi).

Vorrei quindi ricordare in questa sede alcuni fatti& offrire qualche spunto di riflessione:

1) In Israele, dal 2009 a oggi sono stati registrati quarantatré casi di violenza contro religiosi o luoghi di culto cristiani. Non è un dato, ovviamente, da prendere alla leggera. Ma In Israele chi commette questi crimini, se trovato dalla polizia, si fa nove anni di galera ( e se li fa. Israele non è l’Italia). Nel resto del Medio Oriente, questi crimini sono incentivati, e chi brucia una Chiesa (meglio se con i cristiani dentro) è considerato un eroe; pensate solo a quello che sta accadendo in Iraq e Siria. Aggressioni e violenze contro i cristiani ed i loro edifici di culto da parte di fanatici accadono…ovunque (pensate a cosa succede ad ogni apparizione pubblica delle Sentinelle in piedi, o agli incendi di Chiese operati dagli pseudo- satanisti nella ‘civilissima” Norvegia) ma in Israele si tratta di fenomeni isolati e generalmente detestati dall’opinione pubblica e condannati senza se e senza ma praticamente da tutti gli esponenti del mondo politico . I cosiddetti ultraortodossi sono già di per se un gruppo estremamente eterogeneo; ci sono quelli supernazionalisti (convinti che ogni pietra di zone quali la Giudea e la Samaria, ovvero i territori occupati della West Bank, sia stato dato loro da Dio), quelli ‘tranquilli’ (che si dividono tra studi della Torah e preghiera) e ci sono quelli fortemente anti-sionisti, tra cui il gruppo più famoso si chiama Neturei Karta; odiano e non rispettano lo stato di Israele, considerano il sionismo una eresia ed eretici tutti gli ebrei che non la pensano come loro, si dilettano nel bruciare la bandiera israeliana in qualsiasi occasione utile ed alcuni di essi sono finiti in galera e-o hanno avuto più di un problemino legale per aver attivamente sostenuto nemici giurati di Israele quali Yasser Arafat , fu capo dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina, o più recentemente il gioviale Mahmud Ahmadinejād, ex presidente della Repubblica Islamica dell’Iran e fiero negazionista dell’Olocausto (qui un video del cordiale incontro). Gruppo estremamente eterogeneo, quello degli ultraortodossi, che però è perlopiù accomunato da una grande passione; ovvero il lancio di sassi , insulti e sputazzi verso chiunque non la pensi come loro, siano essi sacerdoti cristiani o…altri ebrei, secolari o ortodossi che siano, vuoi perché’ vestiti in maniera’ immodesta’ vuoi perché’ soldati dell’esercito israeliano, vuoi perché’ lavorano o guidano una macchina o fanno…qualcosa che non sia pregare durante lo Shabbat . Aggiungete a questo quadretto il fatto che l’ultraortodosso medio generalmente non lavora (studia la Torah e prega tutto il tempo) e non fa il servizio militare (che in Israele, paese in guerra da sempre, è obbligatorio per tutti, tre anni per gli uomini e due per le donne) e capirete quanto gli ultraortodossi siano amati, popolari, influenti e soprattutto rappresentativi della società israeliana.

2) Israele è l’unico paese del Medio Oriente in cui i cristiani non solo sono tutelati (il cristianesimo è una religione riconosciuta e tutelata dallo Stato) ma sono una comunità prospera e in espansione, mentre nel resto del Medio Oriente vengono sbudellati o sono al massimo dei dhimmi. A differenza dell’Iraq e della Siria pre-ISIS, i cristiani israeliani sono una minoranza nella minoranza (161,000, il 2,1% della popolazione) e molti sono semplicemente ‘residenti permanenti’ e non hanno o hanno rifiutato la cittadinanza israeliana. Ma comunque abbiamo cristiani membri della Knesset (il parlamento ebraico), un giudice della corte suprema israeliana è cristiano etc. Purtroppo storicamente i cristiani palestinesi hanno o militato in gruppuscoli dell’estrema sinistra o hanno sostenuto più o meno attivamente Al Fatah , ma la situazione sta cambiando ed io personalmente sostengo il lavoro del sacerdote ortodosso Padre Gabriel Naddaf e del suo Christian Empowerment Council , che appunto combatte affinché’ ci sia piena integrazione dei cristiani israeliani (ovvero entrino nei partiti ‘mainstream’, facciano il servizio militare come gli altri israeliani etc.). Confrontate questa situazione con ciò che avviene nel resto del Medio Oriente; li siamo realmente e quotidianamente perseguitati, altro che sputi! Ed anche nell’ Autorità Palestinese i nostri fratelli non se la passano benissimo; oltre a condividere con gli altri abitanti dei territori le durezze dell’occupazione militare, aggressioni ed intimidazioni verso la piccola comunità cristiana locale sono sempre più frequenti sia a Gaza (sotto il controllo degli islamisti di Hamas) che nella West Bank.

3) I media saranno pure ‘controllati dagli ebrei’ ma per trovare informazioni obbiettive sul conflitto arabo israeliano te le devi andare a cercare, mentre in tutte le università del globo terraqueo (i cui dipartimenti di ‘orientalistica’ sono spesso finanziati da paesi cristianissimi quali Arabia saudita, Qatar e co, con tutte le influenze del caso) risuona l’acritico grido al boicottaggio totale di Israele considerato un misto tra il Sudafrica dell’apartheid e la Germania del Terzo Reich. Spesso lanciato da intellettuali libbberal che quando non se la prendono con Israele, si scagliano con il cristianesimo in generale e con la Chiesa Cattolica in particolare, istituzione omofoba e che promuove il genocidio degli agnelli a Pasqua, o si lanciano in altre fantastiche cause che credo-spero, farebbero e dovrebbero suscitare il vomito di qualsiasi cristiano degno di questo nome, indipendentemente dalle opinioni politiche e dalle idee sul conflitto arabo-palestinese.

4) Secondo l’ebraismo rabbinico, se segui le 7 leggi Noachiche , ovvero; non commetti idolatria; non uccidi né ti suicidi: non hai relazioni sessuali illecite non ammesse dalla Torah (omosessualità, stupro, zoorastia, etc.), non bestemmi, non mangi parti del corpo di animali ancora vivi e istituisci o segui tribunali giusti sei considerato un giusto tra le nazioni del mondo ed ha parte nell’olam habba, il mondo futuro. Gli ebrei non sono particolarmente interessati a convertirci, e soprattutto non a sciabolate, a differenza degli islamisti.

5) I ‘pacifici manifestanti’ che occuparono la Basilica della Natività erano…tutt’altro che pacifici e tutt’altro che manifestanti, si trattava perlopiù di militanti ricercati dall’esercito israeliano, alcuni dei quali affiliati ad Hamas o alla Jihad Islamica, erano armati e cercavano…quello che ottennero, ovvero attirare l’attenzione dei media, fregandosene altamente del fatto che la Basilica della Natività sia un importantissimo luogo di culto. Ringraziando Dio, la Basilica è in fase di restauro e si può visitare (io l’ho fatto, fatelo anche voi).

6) Le autorità sioniste nella Gerusalemme occupata’ sono così ostili nei confronti di ogni pubblica manifestazione cristiana che ogni venerdì alle 15.00 in inverno e 16.00 in estate i frati francescani con i fedeli di Gerusalemme e i pellegrini fanno memoria del cammino fatto da Gesù. Io, purtroppo, nella mia breve permanenza in Terra santa non ho avuto modo di partecipare (ma conto di tornarci quanto prima). Voi, che vivete a cinque ore di aereo da Israele e non a …diciotto ore come il sottoscritto, andateci e-o tornateci.

Questi i fatti; poi, fate voi….

Claudio Salvatore

Annunci


Categorie:Attualità cattolica, Filosofia, teologia e apologetica

Tag:,

46 replies

  1. A te Claudio il Brasile fa benissimo!

    Liked by 1 persona

    • Inoltre non sono rispettate le 3 regole per poter permettere IL RITORNO IN ISRAELE.

      E guarda che io sono a favore della lotta armata dell’ebraismo , come la sacra Bibbia prescrive, per la conquista della Terra Promessa, giacché giustamente essi ritengono la Torah eterna non passibile di reintepretazioni modernistiche.
      Il problema è che non possono, quindi o esaltate la società occidentalizzata, che è la stessa che altrove fà l’incontrario, e vi ricordate del Libano, oppure siete dei magagnatori.

      E state iniziando a stancare.

      Mi piace

      • L’inoltre prevedeva che al punto 1) e 2) come si deve smettere di chiamare quella terra Palestina, si debba ugualmente cessare di chiamarla Israele, e tornare al nome Cananea.
        Quello stato è uno stato laicista, fabiano, nazionalista in termini secolaristi ergo anti ebraico che non rispetta le 3 regole per poter riavere la terra promessa.
        Dimenticate inoltre il LIBANO.
        Dimenticate che vari stati arabi baathisti sono stati normali verso i cristiani

        Gli unici che sono ebrei, gli ortodossi moderni e ultra, sono solo strumentalmente sionisti. Satmar Edah ed i Naturei Karta oltre ai purishim ed ai caraiti non sono affato a favore e se alcune frange sono violente contro i cristiani è perché nella loro ottica noi siamo infami traditori eretici che non sono di per sé riferibili ai goym.

        3) i media non sono controllati da ebrei. E’ come dire che la società occidentalista è cristiana , non ha senso.

        4) rispetto le genti sì, rispetto ai cristiani no per quanto riguarda i 7 precetti

        5) Nelle basiliche in terra santa se la danno di santa ragione tra cristiani stessi!

        6) appunto. Siamo innanzi ad uno stato occidentalista di stampo relativista. L’occidente ( che non si sà dove sia e cosa sia ) in Amerega Ispanica si comporta in un modo, in Europa in un altro, in estremo oriente in un altro ancora.
        L’ipocrisia camaleontica dacché l’importante è confondere.

        Mi piace

        • 1 e 2) io e te abbiamo una concezione diversa del linguaggio; che tte devo di? Lo chiamo Stato di Israele perche’… mi riferisco all’entita’ politica che si chiama cosi’ e non sono particolarmente interessato alla questione teologica, non in questo caso. Mi interessa che ci si viva discretamente bene qua cristiani, e che non si tratti di uno stato che sistematicamente ammazzi in maniere allucinanti minoranze varie (kurdi e sciiti nell’Iraq di Saddam, kurdi e sunniti nella Siria di assad, dato che la giustizia non si applica ‘solo ai nostri’). Sul Libano cosa vuoi sentirmi dire?

          3) e’ solo una stronzata, quella del ‘controllo sionista dell’informazione. (e come ricordi, gia usare ebrei e sionismo come sinonimi e’ alquanto problematico)

          4)anche qui, dipende.C’e’ chi considera la SS Trinita’ idolatria e politeismo’, quindi violazione della prima legge noachica (i gruppuscoli di cui sopra) e chi no.

          5) Al Santo sepolcro ogni tanto accade, certamente. E allora?

          6)’Stato occidentalista di stampo relativista’(bah…) circondato da ‘stati assolutisti di matrice islamista’ ; nel primo possiamo vivere bene, nel secondo…no. La razionalita’ pratica di sostenere Israele sta tutta qui.

          Mi piace

          • 1 e 2) E’ un’errore comunque. Ad ogni modo meglio morire che vivere discretamente, ce lo hanno insegnato i Padri. E non perché io sia più bello, mi vergogno anzi di non esser capace. Sul Libano volevo sentirti dire che anch’eso è uno stato mediorentale gestito da cristiani.

            3) appunto, uguale a dire che lo stato israeliano sia ebraico e che dobbiamo ringraziare gli ebrei se lì tutto sommato si sta meglio che altrove.

            4) ma è ovvio. C’è chi è protestante, c’è chi è precalcedonese, chi fu donatista, chi gnostico, chi oggi è tradizionalista tridentino, chi è modernista. Continuamo a basarci sui pareri tra noi e tra gli altri!

            5) E allora significa che è giusto , in nome di Dio, alle volte alzare le mani perché io da cristiano mi vergogno non ce si menino ( ovviamente ciò mi fa schifo ) ma che tutte le confessioni possano celebrare nella stessa Chiesa. Questo fa ancora più schifo.

            6) NOI NON DOBBIAMO SOSTENERE NESSUNO. Il distinguo c’è, è scontato, ma appoggiare i cananei è tradimento. Se non cogli il relativismo del sionismo , problemi tuoi.
            Se tu non ti rendi conto che l’Europa non è cristiana proprio perché i governi cristiani mano a mano hanno compiuto guerra fratricide e si sono alleati addirittura con gli infedeli, problemi tuoi.
            Io non scrivo che si debba osteggiare l’altro, ma PATTEGGIARE è compiacenza. Rispettarlo sì, stringergli la mano no.

            Mi piace

            • 1-2) Libano; era,ohime’ , era. Ora come ora mi sembra solo un gran bordello. E sti Padri che lodano il suicidio o l’autoestinzione quali sarebbero?

              3-6)Non mi sembra di aver detto ,” viva stato di Israele, io ti amo alla follia e fino alla morte ti sro’ fedele” ; rispetto uno stato che fa vivere i miei fratelli decentemente e prego affinche’ continui a farlo sempre meglio, come San Paolo insegna.E se si tratta dell’unico stato che fa cagare sotto gli islamisti sono anche piu’ contento.

              4-5) Il Santo Sepolcro e’ ‘cogestito’ da Chiese con valida successione apostolica e sacramenti validi, ovvero la Chiesa cattolica, la Greca Ortodossa, la Chiesa Armena, i Siriani Ortodossi, i Copti e i Tewahedo, con un patrimonio liturgico e teologico da paura. Altro che schifo, in molti casi c’avremmo pure da imparare, e magari si facesse pace, invece di andare a flirtare coi pentecostali…..

              Mi piace

            • ci vuole tanto a capire che si parla del martirio?

              Se tu dici che quello stato i chiama israele e pensi che sia ebraico, stai sbagliando. TI ho già scritto che anche in Libano i cristiani stanno abbastanza tranquilli. Ti ripeto che quello stato è però uno stato non solo illegittimo ma pestifero per le ideologie che propugna.
              In nome della tranquillità tu accetti il laicismo e te ne vanti! Vedremo quando la situazione giungerà anche qui se io rimarrò su questa linea, ma la tua strada sembra già segnata…

              Ah quando volete la successione apostolica è valevole? Non si celebra CON GLI ERETICI, la successione per gli assiri inoltre non c’è perché tu devi aggiungere alla successione apostolica la trasmissione petrina che hanno solo Antiochia, Roma , Gerusalemme ed Alessandria e quindi non gli infami nestoriani. Che si azzuffino mi are il minimo. Fosse per un cristiano, io farei di tutto per impedire all’eretico di celebrare.Ma a te che te frega? Semo tutti uguali! Però poi quando qualcuno usa una teologia diversa dalla vostra…voi vi offendete…aaaaaaaaaa

              Mi piace

  2. CIo è voi state esaltanto uno stato che di per sé non ebraico, un baluardo dell’occidentalizzazione russo-amerikana e che con l’ebraismo ha a che fare come il fascismo con la Chiesa cattolica, solo per giustificare i giudei da una parte e la sua esistenza dall’altra?
    I giudei sono ingiustificabili per ovvi motivi, e ciò non vuol dire che siano disprezzabili.
    Lo stato della terra di Caanan è invece uno stato nazionalista di stampo umanistico , prettamente fabiano nell’impostazione politica, demagogico per l’uso degenere della democrazia, tendenzialmente razzista, praticamente fautore del secolarismo relativista.

    Forse perché dovreste capire che non esistono altri ebrei oltre agli ortodossi, non esistono, non è diverso tra le disfunzioni presenti nell’Islam, nell’induismo per chi lo conoscesse, ed ovviamente anche fra noi cristiani.

    Non mi pare poi sia l’unico paese dove i cristiani stiano bene. Stai forse esagerando credo. Il Libano sicuramente, e davvero fà ridere questa omissione, ed in qualche modo ( supponiamolo minore ) la Siria prima della guerra civile e volendo anche l’Iraq sotto Saddam Hussein.

    Il succo del discorso è che si deve quindi giustificare uno stato immondo ( ma anche il nostro per dire ) perché non ci fà la bua?
    Bel mondo per impedire la beatitudine ai cristiani! Bel mondo di non cedere all’apostasia silenziosa.

    Sul punto 3) i media non sono ebraici né giudei ma sono in mano ad apostati del giudaismo CHE E’ COMPLETAMENTE DIVERSO. E’ come dire che Bush o Clinton fossero cattolici praticanti , mentre erano affiliati a società segreta e filo-massino, quindi al minimo eretici se non apostati.
    E’ come dire che i comunisti sono cristiani perché Marx era battezzato.

    Quindi appurato che gli ebrei non controllano nulla , perché tra quei 15 milioni di ebrei dichiarati, pochi lo sono davvero, la critica lascia il tempo che trova.
    D’altronde IL SIONISMO, CANCRO DELL’EBRAISMO ( gli ortodossi a favore lo strumentalizzano , mica credono davvero alle panzane ideologiche propugnate dall’ideologia statal-diritto uministica sionistica, giacché esso è solo utile alla loro supposta restaurazione , è una questione strategica che li differenzia da tutti gli altri vari ortodossi haredim, caraiti o perushim ) non è una questione di religione.

    Satmar Munksas ed altre distanie, Naturei Karta, Edah e vari altri gruppi sono appunto anti-sionisti.
    Si tralasci il perché si critica sempre lo stato cananeo.
    Suvvia è così banale.
    D’altronde il sionismo ha 2 grandi fazioni PERLOMENO ( esclusa quella degli ortodossi ) e sono anti-ebraiche.

    Il problema delle 7 leggi noachite riguarda le gente, non gli INFAMI che siamo noi, eretici blsfemi ossia i cristiani. Empi traditori, per loro.

    Gli elogi che fate agli ebrei, li fate semplicemente alla società occidentalista ( che è quella stessa società che altrove si comporta molto diversamente – Europa in un modo, America ispanica in un altro, Africa in un altro, Oriente in un altro , nel segno della sua camaleontica ipocrisia )

    State mischiando le carte.
    Triste.

    Mi piace

  3. Mi sa che ti confondi con la Chiesa assira d’oriente, l’unica Chiesa ‘nestoriana’ ancora esistente.Siriani Copti Armeni e Tawahedo sono al massimo pre calcedoniani, e lo stato (avanzato e promettente), del dialogo te lo puoi leggere qua http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/chrstuni/documents/rc_pc_chrstuni_doc_20050121_eastern-churches_it.html

    e qua http://w2.vatican.va/content/john-paul-ii/it/encyclicals/documents/hf_jp-ii_enc_25051995_ut-unum-sint.html con tutti i richiami alle dichiarazioni congiunte con i patriarchi delle ‘Antiche Chiese d’oriente’.

    sul martirio,, e’ na roba seria e non ci sono (ancora)gli estremi. Sullo stato, di sti’ tempi non farei lo schizzinoso….

    Mi piace

    • Non confondo niente tranquillo.
      Intanto siamo amorevoli, l’unione verrà perché ci stiamo chiarendo…capisci l’assurdo? Capisci la viltà?
      I Padri , non serve seguire i tridentinismi, i Padri non si sono comportati così.
      Le nostre Madri non ci hanno insegnato questi compromessi piacioni.

      La questione stato lasciamola perdere perché tu credi che tra l’erezione del welfare state e la sua demolizione, non ci sia la stessa logica e la stessa mano, il che rende il confronto incomunicante.
      Tant’è che se io ti dicessi che la cosa migliore che puoi fare, in ossequio alla dottrina, è perlomeno evadere le tasse tu , da beota, ti affidi ai vescovi pedissequamente , od al Papa stesso, ed al senso comune , e ti vai addirittura a confessare mentre ogni tassa al di sopra del 33% è segno di oppressione e crimine.
      Invece di organizzarci foss’anche in una rivolta armata come si insegna , accettiamo di tutto perché ormai ci hanno educato CON LO STATO e di questa educazione non ce ne siamo avveduti, ed allora quando si sente l’Isis che sono quattro peracottari stipendiati dalla Russia ( e non ti sto a spiegare perché non cito gli U.s.a. , io sò esoterico no? ) ci cachiamo pure sotto.
      Boh.
      Che te devo ddì.Ho finito

      Mi piace

      • Non so se te ne potrà fregare qualcosa di quanto sto per dire, daouda, ma sento di dovertelo dire. Ho provato a leggere i vari interventi che hai postato su questo blog, e mi devi credere, non ci ho capito nulla. Non sono riuscito a capire la tua posizione, non sono riuscito a capire cosa vuoi affermare e cosa vuoi confutare. Mi è sembrato solo di capire che sei contro tutto e tutti, e che magari avresti pure una gran voglia di menare le mani.

        Liked by 2 people

        • La mia posizione è che l’unico governo è la Diocesi. La mia posizione è che pretendere cittadinanze di altri paesi oltre quella che ci viene imposta è apostasia QUANDO NE SI E’ CONSAPEVOLI, ma il fatto che non ci sia problema a farlo perché non si è avvertiti e consci di ciò non implica che un agire del genere non sia deviante.
          La mia posizione è che con gli eretici non si concelebra MAI , se ci si DEVE parlare giustamente, non si può operare come se l’eresia non sussista.
          La mia posizione è che la santa Chiesa contraddice i propri canoni stessi, e ciò è segno di tempi.
          LA mia posizione è che il sionismo antiebraismo puro, è occidentalismo, tendenzialmente nazional-socialista.
          La mia posizione è che il finto tradizionalismo russo è uno specchietto per le allodole.
          La mia posizione èche il Papa parla ambiguamente.

          La mia posizione è che il cristiano deve abbozzare , ed io quindi di destri in faccia ne ho presi di per sè, ma dati agli altri solo raramente per intervenire a favore di altri.
          Poi io lo sò che sono confusionario, epperò anche vero che qui si ragiona da perbenisti, roba che non è affatto degna di un romano o di un ebreo, ossia non è degna della Chiesa.
          E guarda che non sto giudicando voi astraendomi dalla responsabilità perché sono anch’io così ma qui c’è un ritrov di gente che spara patenti , ed è ridicolo.
          Allora se volete fa i gaggi digitali, c’è chi è più gaggio. Il che implica che io vi superi in stupidità, certo…

          Mi piace

          • Non sono tecnicamente ‘eretici e stai sicuro che non ‘concelebrano’ niente.
            Su Putin ti do pure ragione.
            Per il resto… le guerre si fanno con i soldati che si hanno, non con quelli che si vorrebbero. L’alternativa e’ la resa incondizionata condita da conteptu mundi adolescenziale , che adolescenziale rimane, e resa incondizionata rimane,anche se gli vuoi dare una forma ‘misticheggiante’ da ‘piu’ puro dei puri’…..

            Liked by 1 persona

          • No non ci capiamo…non c’è nessuna guerra da fare perché abbiamo perso più o meno 400 anni fa ad essere buoni.

            Rimane il fatto che se affitti qualcosa o stati in affitto, sei un complice. Se hai la possibilità di evadere le tasse e non le evadi, sei un complice. Se senti eresie dall’ambone e nulla affermi, sei un complice.
            Se indossi indumenti frutto di criminalità sei un complice. Se voti sei un complice e via discorrendo.

            Non sono tecnicamente eretici lo dici te. I Miafisti SONO ERETICI e le differenze tra ortodossi e cattolici occidentali per quanto appianabili sono evidentissime ma soprattutto molte.

            Non è una questione neanche di puro tra i puri, che non ha senso. La purezza è interiore, qui parliamo di esteriorità, che però è la base.

            Quale moralismo? Celebri su altari anti-canonici questo non conta nulla, per dire?

            Mi piace

            • I copti (col tuo quasi omonimo Sheouda III) non lo sono piu’ dal 1988 e sul tema cristologico ci sono state dichiarazioni congiunte importantissime con i vari patriarchi delle altre Chiese d’Oriente ( se leggessi i link che ti posto magari…)

              sul resto, la battaglia fondamentale e’ stata dichiarata e vinta 2015 anni fa, altro che persa 400 anni fa.Nell’attesa del Secondo Avvento ci sono un sacco di cose interessanti da fare e altrettanto legittime battaglie, anche solo per dare una testimonianza (che il martirio cristiano questo e’).
              Che lo stato e l’economia siano ‘conseguenze del peccato originale….lo sapevano anche Sant’Agostino e vari padri, ; qua conseguenze, le accetti, le usi, tenti di non farti usare e tieni gli occhi aperti, con sano realismo cattolico, non con visionari millenarismi da Testimone di Geova o da anarco-cataro.

              Mi piace

            • mi spieghi allora perché rompete XXXXX ai tridentini? E’ uguale!

              Come il martirio è per tutti perché non è fuga , quando altri dominano, la spada deve intervenire all’inverso perché parliamo di pubblico.
              Se accetti questo, il boicottaggio oggi è il tuo martirio. Ma infondo sempre la spada hai.

              Mi piace

          • Allora Claudio partiamo da capo. La battaglia fondamentale NON C’E’ , se vogliamo fare i guappi , perché te pare che Dio se mette a combatte contro chi non ha possibilità di scalfirlo?

            Ora la dichiarazione congiunta non è avere la stessa dottrina. Una dichiarazione congiunta che mantenga oltremodo diverse prassi ecclesiastiche è idiota, guarda l’ipocrisia degli uniati nella Chiesa cattolica, che è veramente la dimostrazione che a Roma si ragioni con i piedi e l’evidenza parla da sè.

            Ti ribadisco che per i tridentini A MAGGIOR RAGIONE, dovrebbe valere allo stesso modo, eppure ite a trovà li peggio difetti.

            Ti ripeto : la rivolta armata è possibile? Cosa dice la Chiesa? Non c’entra il fatto che sia possibile o no, c’entra il fatto che semo na massa de frogi, perché altrimenti il digiuno sarebbe rimasto digiuno, la liturgia delle ore sarebbe rimasta la liturgia delle ore, e l’associazionismo caritatevole che si pappa i soldi non esisterebbe per forza di cose perché rispetteremmo la regola del segreto e dell’individualità.
            Ad ogni modo ugualmente sullo stato. Tu credi che servire nelle forze armate od avere cariche pubbliche sia ad esempio OGGI così diverso dai tempi dell’impero romano? Sinceramente.

            Quindi ti ripeto, che ci sia lo stato cananeo invece che altro lascia il tempo che trova. Ma l’elogio agli ebrei non ha alcun senso, come non ha senso criticare gli islamisti se sono un prodotto dell’occidente, come non ha senso chiedersi come sia vivere sotto l’Islam come se si fossero estite tutte le chiese del mondo sotto i vari domini musulmani, ocme non ha senso essere contenti del fatto che ci sia un’avamposto di “libertà” in quelle terre quando l’esistenza dell’islam è dovuta solo a negligenze cristiane ( e influenze ebraico-nestoriane ).
            Ugualmente la democrazia uccide più dell’isis, giacché avere paura di chi uccide il corpo è da scemi, ma l’occidente uccide l’anima.

            Mi piace

            • 1) Ti diro’ ; a me l’uniatismo(anche se e’ diventata una parolaccia per l’ecumenically correct) non dispiace affatto; mantenere una certa autonomia non e’ un problema, il problema e’ essere o non essere in comunione con Roma. Noi non ‘ce l’abbiamo coi tridentini’ (alcuni di noi frequentano la Messa tridentina) ce l’abbiamo con una precisa realta’ scismatica, la FSSPX, che rifiuta un intero concilio ecumenico e ha molte, ma mooooolte meno scusanti di , metti, una Chiesa coptarimasta virtualmente separata dal resto della cristianita’ per piu’ di millecinquecento anni. Io un Tewahedo che dopo secoli non capisce manco di che stiamo parlando lo capisco, un Lefebvre no.

              2)La rivolta armata e possibile come extrema ratio (vedi Suarez e il suo diritto di resistenza) ma non ci sono gli estremi , almeno per ora non siamo nel Messico di Elias Calles o nella Spagna repubblicana.Per ora, almeno.

              3) Che ci sia stato un generale ‘rilassamento’ , liturgico e non solo, non lo nego (e me lo fa notare spesso un mio amico pope ortodosso qua). Ma sono a conoscenza di tante realta’ ‘serie’ , e lo puoi fare anche a livello individuale, senza aspettare l’imbeccata dall’alto. Sul magna magna..anche li, ti seguo fino ad un certo punto, ed anche li; nulla ti vieta di inventarti altro, o di fare altro, o di proporre altro.

              4) Dipende dallo stato, dipende dalle priorita’, dipende da quello che c’e’ in ballo.

              5) sinceramente, piu’ studio l’Islam piu’ mi rendo conto che e’ l’islamismo e’ solo una coerente applicazione di q

              Mi piace

            • “tu credi che servire nelle forze armate od avere cariche pubbliche sia ad esempio OGGI così diverso dai tempi dell’impero romano?”
              Non mi risulta che i cristiani dell’età precostantiniana fossero degli obiettori di coscienza, o peggio degli anarco-insurrezionalisti. Sappiamo anzi che già ben prima di Costantino le gerarchie dell’esercito e dell’amministrazione pullulassero di cristiani, i quali non avevano problemi a servire Roma; a meno che qualcuno non li costringesse a venerare il genio dell’Imperatore. Vedi un san Sebastiano.

              Liked by 2 people

            • giurare sulla costituzione italiana non è abiura? Tralasciando le costituzioni apostoliche , non voglio certo fare il montanista.
              Faccio presente che Roma fu riconosciuta da Cristo, ed aveva una missione. La repubblica italiana no, come neanche il regno persiano, per dire…

              Non c’entra la questione dell’anarco insurrezionalismo. C’entra semmai il fatto che giurare sulla costituzione non è neutrale. Semplice semplice.

              Mi piace

  4. (sorry) riprendo 5) l’islamismo e’ solo una coerente applicazione e ‘riproposizione’ di quello che Maometto e compari hanno sempre fatto, non mi sembra una ‘creazione dell’occidente ‘ ma proprio un prodotto autoctono. al massimo, li si e’ lasciati fare ( e finanziati pure in funzione anti comunista) e mo’ la cosa ci sta esplodendo in faccia in tutta la sua allegria. E sotto l’Islam le Chiese non si sono estinte, ma si trattava di Chiese ‘mutilate’ in quanto la dhimmitudine e’ uno stato di minorita’ che prevede, tra le altre cose, l’impossibilita’ di fare proselitismo. Una volta che ad un cristiano hai levato la possibilita’ di annunciare il Vangelo, il cristianesimo diventa…cosa?

    Mi piace

  5. Io ti dirò che l’uniatismo è ipocrisia crassa. Ciò non vuol dire che io disprezzi gli uniati perché essi hanno dovuto subire l’ostracismo sia di cattolici-latini che di cattolici-ortodossi. Molto triste.

    Cosa c’è di così fondamentale nel concilio vaticano II , che se lo nomini , a maggior ragione devi tener presente chi giust’appunto ne ignora più di 10, mentre ti sembra così irrilevante l’eutichismo raffinato e moderato di Severo d’Antiochia?
    Tu scambi il superfluo con l’essenziale.

    Io non dico che si debba fare. Affermo che nessuno si sente in dovere di essere preparato a farla, il che è tecnicamente abiura al 1° comandamento.

    Tralasciando l’inventarsi altro, che Dio sà se faccio qualcosa, e sicuramente meno di quel che potrei, e comunque poco, quando c’è il magna magna, non và forse denunciato?
    Ti ripeto : se l’usura è da condannare, tolto il problema inflattivo e determinate rendite nel caso in cui la banca sia socia d’impresa del cliente che vi và ad investire, ed altre cosucce che pertengono agli economisti, lo IOR non per soldi sporchi o chissà quale complottismo, semplicemente lo IOR in quanto banca strutturata secondo le regole attuali del mercato, non deve esistere.
    Sulla caritas ci sono state varie inchieste , ma la sai una cosa? La verità dov’è? Un cristiano dovrebbe essere trasparente come il vetro su queste cose, o no?
    Poi però ìsi obbliga con la propria autorità ai fedeli di pagare tasse al di sopra del 33% del proprio reddito…mi dirai che dovremmo essere anche qui lindi e pinti, mentre invece non mi pare che si debba esaltarsi e cercare la propria rovina, ergo gli evasori fiscali delle cifre a ciò superiori compiono il loro DOVERE, lo dovrebbero fare tutti, dovremmo anzi aiutarci a farlo, PER DIRE.

    Lo stato cananeo esiste solo per permettere la ripresa del loro ex tempio. Il che è tutto dire del perché la sua esistenza è empia, senza scordare che tu cianci di uno stato cananeo odierno che per 60 anni si è comportato in fin dei conti nazionalsocialisticamente verso gli arabi ( islamici e cristiani, mica coi francescani o cogli ante-catecumenali ) ergo baratti l’oggi , rapportato ad eventi pilotati anche dal sionismo stesso perché hamas l’hanno finanziata i sionisti fino a l’altro ieri, i Saud sono amichi loro per dire, cioè, l’idea stessa di Canaan porto franco se la sò acchittata da sé pé fregà a te.

    E’ inutile aprire una diatriba sull’Islam. D’altronde rimane una religione anti-cristica come ogni altra religione.
    Non esistono altre religioni oltre la nostra.
    Che i radicalisti siano eretici, è indubbio. E’ solo che gli islamici sono dei paraculi, e sono furbi, e dai tempi dei cartaginesi a quelli dei danai, le popolazioni ismaelite , sono semito-camiti in realtà, sono di tal fatta.

    Quando parli di dhimmitudine, evidentemente ignori le missioni che queste chiese facevano comunque sia , e parli di politica quando fino a qualche riga fa non facevi altro che scansarla.
    Fosse corretto il tuo ragionamento, non che certo una Chiesa del genere NON sia manchevole ( ma secondo questo ragionamento la situazione occidentale è molto peggio perché quale Cristo porta se non una sua parodia con in più una scarsezza di mezzi utili che rende la cristificazione una possibilità ardua e non certa? ) , quando sul soglio pontificio abbiamo avuto eretici , ipso facto la Chiesa sarebbe dovuta crollare.
    Ugualmente anzi quando avessimo avuto papi immorali conclamati ergo scandalosi( perché ti ricordo che qualora sia dimostrata l’immoralità di un vescovo esso deve essere deposto senza se e senza ma, così indicano le costituzioni, mentre ovviamente durante il rinascimento chi aveva l’ardire di poter deporre il papa? ).
    Inoltre noi oggi non siamo dhimmi in un qualche modo, peggio , perché non ce ne rendiamo conto e stiamo sotto l’incudine di un potere che non ci rispetta e non ha alcuna etica condivisibile?

    Come ti ho scritto il cristiano non deve fare tutto, ma deve essere pronto a fare tutto, dall’opera di carità alla missione alla lotta armata , i tempi decideranno cosa egli farà.
    Magari potessimo essere davvero pronti così AMDG!

    Mi piace

    • 1)senza scadere nel cronachistico (ovvio che c’e’ lo schifo in qualsiasi luogo in cui ci sono umani e ci sono soldi di mezzo) lo IOR non deve esistere, dici; i preti-i missionari- le varie attivita’ pie che famo, le finanzi tu?Facciamo i banchetti con le autoproduzioni, tipo Centro sociale ?

      2) Non mi sembra di aver detto che siamo tutti una grande Chiesa, che passa da Papa Francesco e arriva fino all’ Abuna Mathias. I problemi ci sono? si. Sono eretici? non piu’; ora con loro abbiamo piu’ o meno gli stessi problemi che abbiamo con gli ortodossi.sugli ‘uniati’, una certa autonomia liturgica e ‘disciplinare’ per le Chiese ‘particolari’ ci sta tutta, non capisco seriamente quale sia il tuo problema, a parte una generica rivolta contro l’universo.

      3) ole’, ci siamo arrivati; Nazi I$rael! Peccato che gli arabi islamici e cristiani ( e i druzi. e i beduini. e i Circassi. e gli armeni, etc) in Israele (ripeto; Israele. non west Bank che e’ un’altra storia)ci stanno probabilmente meglio di me quando stavo in Italia .Fatti un giro a Nazareth e dintorni (ma basterebbero anche i venditori di carabattole di Gerusalemme est), chiedigli se vorrebbero mai nella vita far parte di un eventuale ‘Stato palestinese’, vedi come ti rispondono a pernacchie. Sulla ricostruzione del Tempio…prima dici che il sionismo e’ secolare e corrotto, mo’ dici che vogliono ricostruire il Tempio e quindi sono empi…Daouda, con tutto il rispetto, mi pare che ci sia piu’ guerra nella tua testa che nella Striscia di Gaza…..

      Mi piace

      • 1) no no. Le finanzia la gente che di norma NON CACCIA NA LIRA PERCHE’ SEMO NA MASSA DE PURCIARI. La somma sarà ovviamente molto molto molto minore ossia le cose saranno fatte meglio e con più oculatezza. D’altronde invece di andare in giro a salvare il mondo facendo finta di professare il santo Vangelo, le migliori opere di conversione le hanno compiute monaci solitari.

        2) Guarda. Mi rivoltassi contro l’universo, sarebbe meglio che rivoltarsi contro sè stesso. Ad ogni modo non comprendi l’importanza di queste cose. Se un domani ti battezzassero “nel nome del Padre e con il Figlio e con lo Spirito Santo” io sò che cogli la differenza, è per farti capire che il tuo supposto NON PIU’ non ha senso.
        Il dialogo non serve a niente finché non produce unione vera e valida, ossia viva, e questa unione non c’è. Troppo comodo dire che essa debba vertere solo sulla dottrina, e non la si capisce, ignorando la disciplina , come se le differenze di usi e costumi tra le chiese siano questione di folklore, questa è pazzia! Inoltre dov’è l’unione delle gerarchie?
        Ebbene cessato l’astio, l’eresia permane. Rilassati.
        Gli ortodossi vuoi sapere quali problemi VERI hanno? a) simonia b) assenza di sacramenti a causa di infiltrazioni del kgb che rendono i loro preti inesistenti , in soldoni.
        A conti fatti, stanno peggio di noi pur avendo mantenuto il deposito immutato ( tralasciando questioni teologiche dogmatice pure , intendo pratiche-liturgia-riferimento ai padri )

        3) Ma chi lo vuole lo stato palestinese? LA PALESTINA NON ESISTE COME NON ESISTE ISRAELE.
        Tu non capisci come giocano queste sopra la nostra testa i potentati.
        Ripercorriti la storia di quello stato, stato capace di discriminare razzisticamente gli stessi ebrei , e poi vienici a fare la manfrina dagli anni 90 in poi. BEL GIOCO. Il massimo dell’onestà.

        Dici ci sia più guerra nella mia testa che in un mondo prettamente esterior-corporeo. Beh…il dispiacere è solo nel fatto che tu non ti avveda che lo dichiari per me negandotelo a te, visto che mi pari un egregio burattino, il che non implica che io non sia tale, magari meno nei concetti e più su quel “sentimento adolescenziale” che sgami, e non ho motivo per dirti di no.
        Perché devo negare l’intuito ad un fratello?
        Tu sei un ingenuo però, come molti qui.

        p.s. perdonami Claudio ma tu credi che l’anticristo voglia parodiare Cristo perché è un coglione? No, semmai lo farà perché l’unico godimento è far perdere la gente, senza interrogarsi ulteriormente sul perché sia così e sul senso del mistero d’iniquità ( se leggi bene il libro di Giobbe il diavolo è servo saggio, come nei sani vangeli sono i demoni i primi a testimoniare che Gesù è Dio ).
        Il sionismo risponde esattamente a questa regola, assieme a tutto il retroterra occidentalistico da cui è nato, perché è un parto dell’Europa, che con l’ebraismo non c’entra nulla.
        Quale miglior modo di fregare gli ebrei con il sionismo il lavorio per riappropriarsi del tempio, e creare lo spauracchio del gomblotto ebraico che non è mai esistito? La tragedia dei campi di concentramento è stata voluta dallo stesso sionismo.
        Quindi quando cianci impara.
        Nazi I$rael non è niente di diverso che dire paganesimo anti-giudaico. I giudei d’altronde traditori erano, traditori rimangano, privi di Cristo. Si lasciano ammaliare perché sperano male alla luce dei falsi accomodamenti che svolgono sopra le scritture e con il loro talmudismo.
        Popolo di dura cervice.

        Mi piace

        • zi, con tutto il rispetto mi sembri un mix tra Errico Malatesta e Maurizio Blondet … ma se qualcuno si eccita la fanta teopolitica e cerca Dio, chi sono io per giudicare?

          Liked by 1 persona

          • zi con tutto il rispetto tu non mi sembri niente di niente se non uno che si chiude a riccio e si caca sotto.
            L’iperbole serve per scardinare , ma a quanto pare si è saldamente attaccati alle proprie cosucce.

            Se però rispondessi nel merito invece di demolirmi come un coglione handicappato idiota passatista e malato mentale, saresti più meritevole.

            Soprattutto il punto numero 2) e le idiozie che tu hai scritto, cose verissime eh , accadute! , che difatti testimoniano la cattiva prassi vaticana ( niente di diverso dall’affarismo della sacra rota, dall’affarismoc aritas, dall’affarismo degli affitti e delle proprietà immobiliari et cetera ) contraddice tutto quello che hanno scritto e trasmesso i padri. Se al monte Athos alcuni dicono : fanculo al patriarca ed il papa è l’anticristo, il dramma non è che vengano dette sciempiaggini del genere.
            Questa si chiama RECITAZIONE.
            Il problema è che non ti interessa capire perché essi affermino cose del genere…anche perché se poi magari te le spiegassero ti troveresti a fare la classica figura da pesce lesso e non potresti rispondergli per un semplice fatto: finché parlo io hai il pretesto di essere difronte ad un coglione, ma con loro sai che cianci con individui che vivono radicalmente il Vangelo.
            Mentre invece è proprio lì che si deve andare per controbattere certe assurdità, e ricordarsi sempre che il cuore precede le apparenze, cosa che io faccio con te , ma tu non hai il buon cuore, da degno schifoso, perché mi offendi, di fare con me, giacché tutto quello che ho scritto non lo scrivo per giudicare per quanto sia sferzante.
            Di tutta la critica sul tradi-protestantesimo che è stata posta malamente, direbbero a Napoli, il nocciolo era la superbia.
            Mica loro, che sò scemi, la vostra, semmai.
            Tu credi io venga a portare la mia intepretazione? Ma chi mi ascolta? Dove sto? Chi mi conosce?

            Blondet guarda alla Russia, il che è già indice di una certa sua cattiva disposizione. Malatesta era quel che era, e non ne ho letto che pochissimo.
            Forse però è più corretto preoccuparsi del perché la ricezione del concilio vaticano II è andata nel modo in cui è andata e del perché il concilio di Trento è andato come è andato ( visto che per le loro epoche non sono diversi negli effetti ).
            Ma a noi che ce frega?
            Che ce frega se Roma si contraddice da sola e celebra la Pasqua , quando capita, con gli ebrei? Se abbiamo altari anticanonici privi di reliquie? Che ci frega se l’eresia è accolta nel nostro seno perché altrimenti diminuiamo di numero?

            Ringraziando Dio, noi lo cerchiamo fose, e male, ma è Lui che cerca noi.

            Mi piace

  6. è la prima volta che mi capita di sentire, da un cristiano, che “giuare sulla Costituzione è abiura”. Sarà perchè ho frequentato ambienti cattolici, e non mi è mai capitato di frequentare ambienti amish…
    davvero, daouda, con te mi sembra di avere a che fare con un amish. Cioè, secondo te che dovremmo fare? Andarcene a vivere in comunità appartate e isolate dal resto del mondo?

    Liked by 3 people

    • A me sembra che la tua deduzione è illogica. Semplicemente evadere le tasse per quel che si può ed è giusto fare, e non far parte delle cariche pubbliche, cosa che fanno la maggioranza degli italiani, per dire.

      Per il resto renditi conto che i tuoi interrogativi finali sono l’emblema del disprezzo verso il monachesimo. Emblematico.

      Mi piace

      • Au contraire, io ho enorme stima per il Patriarca del monachesimo occidentale, san Benedetto, e per il suo glorioso ordine monastico. Non mi sembra però che i monaci benedettini la pensassero come te, visto che le loro comunità erano tutt’altro che isolate dal resto del mondo. Un monastero benedettino del IX secolo era un autentico centro di potere, un abate dell’alto medioevo godeva di un’autorità assai superiore a quella di un signorotto qualsiasi.

        Mi piace

        • Boh.
          A parte che ai concili era molto più importante che ci fossero abati assieme ai vescovi piuttosto che sacerdoti che non contavano nulla, per quanto anche il popolo ne potesse indirettamente prendere parte.

          Il discorso non è l’isolamento dal mondo. E’ l’idolatria, semmai. Non è il potere il problema, ma se è legittimo o no.

          Ad ogni modo l’isolamento monastico è evidente , soprattutto per l’autarchia che vi si instaura e che crea per l’appunto comunità autonome ed appartate.

          Il sugo del discroso è sempre il solito : fino a che punto si può partecipare ad uno stato anticristiano che , peggio ancora, non ha avuto alcun riconoscimento diretto come invece lo ha avuto Roma nell’esigenza della sua funzione metapolitica , se vogliamo esagerare.

          Ad ogni modo, ancora, mi parlidi un potere che oggi non esiste più.

          Mi piace

          • tu parli di “funzione metapolitica di Roma”, ma ti rendi conto che questo è un discorso che può essere fatto solo a posteriori, da gente vissuta secoli dopo la caduta di Roma?
            La “funzione provvidenziale dell’Impero Romano” infatti è un’idea che risale al Medioevo, non prima.
            I cristiani che durante i primi tre secoli della storia cristiana militavano nelle legioni e lavoravano nell’amministrazione imperiale lo facevano perchè lo ritenevano giusto e basta, sulla base del paolino “nulla potestas nisi a Deo”. A un san Sebastiano non sarebbe mai potuto venire in mente di servire Roma in vista della sua “funzione provvidenziale”. Che ne sapeva san Sebastiano che un giorno sarebbero venuti Costantino, Teodosio e Giustiniano? San Sebastiano e come lui tutti gli altri cristiani dei primissimi secoli sapevano solo che bisogna essere sottomessi alle autorità costituite, come scriveva san Paolo nel XIII capitolo della Lettera ai Romani.

            Liked by 1 persona

            • a) vedi che sai leggere! Essere sottomesso non vuol dire parteciparvi ed essere sottomesso non significa non combattere le ingiustizie giacché Paolo parla di autorità legittime, altrimenti il popolo per definizione non può neanche scioperare né esigere diritti.

              b) le costutuzioni apostoliche dicono che se un convertito è ivi, vi può rimanere, ma se vi và a prestar servizio dopo la conversione, ciò non và più bene.

              c) ad ogni modo fin quando non c’è giuramento o sacrificio all’imperatore, uno può fare come vuole, ieri come oggi, e questo facevo notare.

              d) il discorso metapolitico rimane eccome visto che i romani hanno adempiuto alle profezie sul Tempio, i romani sono il popolo più fedele, i primi pagani convertiti sono romani, a Roma c’è il papato. Fare l’evoluzionista sulla religione non inoltre non avrebbe senso.

              e) non mi dilungo sul perché Roma sia così importante e sui contatti della casa di Giuda e Beniamino con Roma.

              f) l’uscita dalla clandestinità si ha con Marco Aurelio ad ogni modo. Il problema non erano i cristiani al tempo comunque, ma oggi

              p.s. non parliamo affatto di antimilitarismo eh

              Mi piace

  7. una cosa che mi lascia sempre perplesso di fronte a questo tipo di conversazioni e’ la dinamica per cui fatti (la migliore qualita’ di vita e la stabilita’ politica e le tutele varie e lodevoli garantite da un paese come Israele a TUTTI i suoi cittadini, x es) diventano ipotesi bislacche e risibili e ipotesi bislacche e quasi risibili (Auschwitz creata dagli ebrei sionisti secolari che pero’ a loro volta sono strumenti dell’ebraismo empio che vuole ricostruire il Tempio, o l’assoluta illegittimita’ ed ‘anticristicita’ di ogni governo da 400 anni a questa parte)sono spacciate come fatti incontestabili, che ignorare e’ sinonimo di ingenuita’. Per me ingenuo, anzi parecchio insensato, anzi quasi folle, e’ non riuscire a distinguere il male dal peggio (Israele con tutti i problemi e le contraddizioni di un paese in guerra da sempre e con una societa’ estremamente eterogenea vs i vari cessi disfunzionali del Medio Oriente, il ‘mondo relativista occidentalista’ e posti affascinanti quali l’Iran l’Arabia Saudita o lo pseudo califfato dello pseudo califfo) cio’ che pur non essendo ovviamente perfetto e’ migliorabile da cio’ che e’ un dovere etico combattere senza se e senza ma…boh! saro’ ingenuo io, o sono i ‘sapitori di secrete cose’ che sapranno tutto della ‘storia segreta del mondo’, ma hanno gettato allegramente nel cesso cose tipo ‘razionalita’ pratica’ o ‘raziozionalita’ epistemica per andare dietro ai fantasmi?ai posteri l’ardua sentenza…

    Mi piace

    • Quello che dovrebbe lasciarti perplesso è il fatto che certi discorsi si fanno sul digitale, nostra imperitura infamia.
      Te lo ripeto. Tu parli dello stato cananeo massimo dagli anni 90 in poi, te lo ripeto, PRIMA era razzista mica solo verso gli arabi ma anche contro gli ebrei stessi.
      Quando poi si tratta di capire, è bene provarci. Che l’ebraismo sia quel che sia ossia un’amalgama di gente reietta dagli albori ( vedi retorica del Resto ) e che il talmudismo sia una comprovata deviazione, oltre al fatto che senza tempio essi si attacchino bellamente, è un dato di fatto.
      Che essi si dividano in chi ipocritamente appoggia il sionismo per ottenere tramite esso uno stato ebraico ( giacché essi sanno che lo stato cananeo è antiebraico avendo uno stato ebraico solo quando l’halakah sia implementata e la democrazia inesistente ) e chi giustamente lo combatte per quel che può, anche questo è un dato di fatto.
      E’ un dato di fatto ugualmente il fatto che il sionismo è un prodotto tipicamente occidentalista come è un dato di fatto che il sionismo ha collaborato al massacro degli ebrei , non attivamente, ma predisponendo i fatti. La vicinanza ideologico-pratica del sionismo con movimenti come il nazional-socialismo hitleriano od il fascismo, oltre i vari contatti, è innegabile.
      Poi d’altronde il sionismo è variegato, e vi trovi i sinistroidi a piene mani.
      Non è questione di interpretazione caro Claudio.
      E’ questione di fatti.
      Ignorare questi fatti non è ingenuità o stupidità, è semplice e pura ignoranza. Già se uno inizia rompendo le palle asserendo che non esistono in mediooriente luoghi dove i cristiani stiano bene è idiota.
      Tutti gli stati baathisti hanno trattato i cristiani meglio che sotto il Califfo ottomano, che comunque non li trattava come oggi vengono trattati dai fanatici letteralisti occidentalizzati della FM o dell’Isis o la salafya qualsivoglia.
      Gli sciiti erano e sono sulla lunghezza d’onda del Califatto ottomano più o meno. Oggi comunque esiste il Libano, che voi avete ignorato.
      Ma oltre questo la vostra retorica è che è merito degli ebrei? Ma se abbiamo constatato che lo stato cananeo è antiebraico!
      E’ merito dell’occidente semmai! Epperò non è forse lo stesso occidente che in America Latina ha un approccio, negli Usa un altro, in Russia un’altro ( tant’è che i tonni questi sì molto molto ingenui, o molto filibustieri, credono a chissà quale pseudo restaurazione che davvero è ridocola ) e qui cercava di fare quel che nei paesi nordici è già successo?
      Come la mettiamo?
      Quindi qual è il metro di giudizio? Ah , che i cristiani stiano in pace, grazie allo stato sionista. Vedremo se l’abominio della desolazione e l’apostasia silenziosa preannunciata dal Signore saranno solo cazzate.
      Sono cose dette e ridette. Palesi e dichiarate. Con il tuo giochetto da prima donna riguardo il presunto segreto ( de che? )su ciò che è evidente e sotto gli occhi di tutti, puoi incartarla solo su chi ci si presta.

      Io non ho detto poi che è un dovere combattere senza se e senza ma. Ho semmai scritto che siamo già tornati ai tempi antichi, e non ve ne rendete conto.
      Se poi un cristiano deve ritenere che il concetto di guerra santa gli sia estraneo, come se non fosse l’apice della congiunzione tra Roma ed Israele, ed ha paura di quei fessi islamicicci , beh, scrivo pazienza, perché non si tratta di cose arcane ma semplicemente di quel che ci è stato trasmesso e che i cristiani hanno imparato a rinnegare secolo dopo secolo.

      Mi piace

      • 1) mi interessano relativamente le ragioni dei lefebvriani (nel senso che le conosco e mi sembrano totalmente pretestuose e invalide), figurati quel che mi frega dei lefebvriani versione ortodossa (i monaci ribbelli Monte Athos). dove c’e’ divisione-scisma-burdello vario c’e’ la vittoria del Nemico, che tra l’altro si dimostra senza fantasia dato che gira che ti rigira tutti i gruppi settari-scismatici-superscismatici di purissimi&durissimi di ieri oggi e domani hanno sempre le stesse motivazioni ; noi buoni resto del mondo cattivo, X ha deviato dalla retta via, la vera Chiesa e’ ..da noi. Avessi avuto un euro per tutte le volte che ho sentito questo discorso (da ortodossi, dai lefebvriani, dai protestanti ‘storici’, dai pentecostali svalvolati, dai mormoni , dai TdG….) potremmo seriamente continuare questa conversazione a bordo del mio jet privato. Io credo a quel tizio che promise che ci avrebbe assistito fino alla fine del mondo e che le porte dell’inferno non avrebbero prevalso.Tu ci credi a quel tizio? Ci credi alla Sua promessa?Il resto vien da se.

        2) Ok, Israele era razzista con gli stessi ebrei; con chi? quando? come? ce l’hai con le relazioni tra ashkenaziti e mizdrahim? Ce l’hai col trattamento dei falascia? C’e’ razzismo feroce tra italiani del nord ed italiani del sud a piu’ di 150 anni dall’unita’ d’Italia,ti pare che in un paese nato ieri in cui ci sono ashkenaziti che vivevano in europa e Mizdrahim che vivevano nei paesi arabi e tizi neri che parlano solo amarico,gente super credente con tizi super secolarizzati etc con storie culture concezioni del mondo diversissime, non ci dovessero essere casini? ma hai idea di quello che sono riusciti a fare in meno di 70 anni con tutto il delirio che hanno dovuto affrontare?

        3)Il sionismo non ha ‘preparato’ i fatti, ha previsto i fatti; se restiamo in europa non e’ oggi sara’ domani ci faranno un mazzo tanto.E infatti e’ quello che e’ successo.E’ quello che probabilmente succedera’ (vedi la Francia)

        4) Il Libano non me lo scordo, ma ricorderai che il Libano di oggi non e’ quello di illo tempore.e sui baathisti….ma mi dai dei ‘razzisti’ agli israeliani, e ti devo trovare qualcosa di buono in posti (Iraq e Siria) in cui minoranze tipo i curdi non c’avevano manco i documenti e venivano gassati? ma te devo rispondere? Ovvio che il baathismo fosse oro rispetto al caos settario di oggi, ma se proprio vogliamo fare un paragone col nazismo e il fascismo, il baathismo quello si che e’ un’idea nazionalista occidentalista fascistoide. se poi in quei posti li hanno solo due forme di governo possibile ,la teocrazia pazzoide o il nazionalismo fascistoide a conduzione familiare, e la seconda e’ ovviamente migliore della prima, ne possiamo discutere, probabilmente ti darei anche ragione, per quel che vale, ma still; Israele e’ meglio, ma mooooolto meglio.E lo sanno pure gli arabi che ci vivono.

        5) Gia il fatto che ci sia una ‘strategia occidentalista unitaria’ mi puzza molto di NWO,complottismi vari e altra paccotiglia. L’idea che ci sia un cattivo o gruppi di cattivi che comandano le umane sorti e’ consolatoria; ti da qualcuno con cui prendertela e ti fa credere che in fondo un ordine ci sia, anche se perverso. Laddove ci uomini che fanno cagate che spesso e volentieri gli si ritorcono contro in maniera imprevedibile ( Vico docet; forse insieme a Tommaso il piu’ grande filosofo che abbiamo mai avuto nella penisola). e poi c’e’ la Provvidenz, che agisce per vie misteriose.

        6) Tutti i ‘post concili’ hanno avuto alti e bassi; dopo Trento c’e’ stato anche …port Royal, l’autocensura e la paranoia a mille dei cattolici impensabile nel pre-Trento etc.Cerca di stare dalla parte giusta (con la Chiesa di Cristo e col Suo Magistero) e paura non avere.

        PS e non ti incazzare, che ci si sbertuccia allegramente, vicendevolmente&amichevolmente qua….

        Mi piace

        • Scusa Clà ma poi mi scrivi che non mi devo avvelenà. Cioè io non sò er massimo e nella comunicazione e nella cultura, sinceramente, solo che sò quello che dico non perché ci credo, ma perché và creduto.
          L’Athos con i lefevriani sono due cose imparagonabili, indipendentemente dal fatto dottrinale, perché altrimenti per il fatto che uno è latino l’altro greco, il risultato è già dato, perché lo scisma di un latino per un cattolico papista sarà pure più grave in termini di disciplina ma vale pochissimo dal punto di vista dottrinale , che è l’aspetto fondamentale, il che appunto strideva fin dall’inizio con tutto l’impianto ecumenistico che andavi costruendo.
          Dirai : è così per te? Sinceramente è così e basta. Finché non c’è una gerarchia uguale ed integrata, dottrina FEDELE E CHIARA su cui si è giurato, si è innanzi a quelli che sono individui che di Cristo hanno capito diversamente, perlomeno, se si è giunti all’onestà, perché altrimenti sono mestatori eretici.
          Ora il discorso che si faceva era alquanto semplice: la Chiesa ed il suo Deposito , sono seguiti?
          E’ inutile guardare agli ortodossi se non sono la Chiesa.
          Il tuo discorso sui settari , se lo estendi, è il medesimo tra fedeli appartenenti a diverse religioni, e calcolando che di cattolici ce ne sono 1,3 miliardi di cui la metà nominali, ma i nominali sono un po’ dappertutto, sei in minoranza rispetto al resto del mondo, e sei un settario.
          Ragionamento idiota, da bambino.
          Ragionamento di chi vuole ridurre le questioni che si sollevano come delle stronzate.

          Tecnicamente difatti il cristiano afferma: chi non è con Cristo si salva solo se non ha conosciuto Cristo realmente tramite la predicazione e chiarmente si è comportato bene secondo la legge di natura. Ciò implica che tu da cristiano dici: io sono cristiano, te no.
          Mi dirai che è la Grazia. Permettimi , ma se avessi davvero rispetto dell’altro, questo discorso lo affronteresti solo DOPO per educare il convertito, e magari evidetare che diventi un fanatico di merda come tutti i neoconvertiti, invece di farlo pesare, se riesci a capire.

          Quindi non venirci a fare il tipo che “quelli dicono che siamo meglio” perché è un discorso semplicemente inevitabile, ed anzi, pure giusto da fare perché se uno è meglio è giustamente e semplicemente meglio. Stop.
          Calcola a quel tizio là tutti quelli che stai infamando ci credono. E li infami due volte perchè non hai alcuna remora di accostare ortodossi o lefevriani ai protestanti o peggio i testimoni di genova, ma poi quando io ti scrivo le cose vieni qui a rinfacciarmi che “ehi ma quelli non sono eretici, sono pre-calcedonesi eccetera” ossia quando ti pare tu chi non è cattolico lo agglomeri nello stesso calderone, quando vuoi far riciciare qualcuno fuori che ti è utile al discorso là però si che fai distinioni…ma che cazzo fai?

          2) Quando? Come? Dove? PROVE , DOCUMENTI! Me pari Minstrel che rompe le palle. Lo sai bene quando, te lo cerchi, vedi che tutti quelli che potevano tornare hanno avuto dei problemi perché non erano ovviamente europei o prettamente caucasici, vedrai che sefarditi , pureshim , orientali hanno avuto dei problemi, vedrai che gli arabo-giordani cristiani od islamici ( la palestina non esiste ) hanno avuto problemi, e poi contento del laicismo imperante dirai: “ah, finalmente la democrazia”.
          Piano piano, sul sangue innocente anche, sì. Sarà così.
          Di cosa c’è da vantarsi nello stato cananeo? Della tolleranza? Ehi bello, quel tipo di tolleranza in Europa già c’è.
          Solo che cianci sul fatto che l’Europa ti fa schifo, che questa Europa mangia sopra le nostre carcasse.
          Il motivo lo abbiamo già detto. Pensaci.

          3) sti cazzi! Ciai la gente che tradisce la Fede da secoli e te stai a preoccupà? Io me sarei preoccupato del fatto che non parla nessuno, e ti farei notare come sta cazzo de isis o fobia islamiciccia sia quanto più utile proprio per la religione più che per il petrolio, e non a tornaconto islamiciccio, ma a tornaconto pseudo cristiano.

          4) Non rompere coi curdi. Quando io ti ho scritto che lo stato cananeo è uno stato infame, ti ho dovuto specificare che parlavo proprio di ebrei stessi e/o cristiani, non ho fatto la manfrina contro i “palestinesi”. Se mmo me tiri fuori i curdi sei scorretto e ti sveli precostruito nei tuoi discorsetti.
          OVVIO CHE IL BAATHISMO sia quel che dici. Idem il sionismo per l’appunto, che con gli ebrei ( per quanto degenere sia il perfido giudaismo ) non ha a che fare se non per retorica.
          Devi iniziare a parlare bene.
          Non esiste Israele.
          Inoltre una volta che cessasse sta minaccia de sti peracottari pagati dai russi, te col cavolo che diresti ” beh mmmo IZRAJELE za può aridimensionà” .
          Dai.
          Tutti i fasci hanno una sconfinata invidia per lo stato cananeo solo che non possono dirlo…

          5) ahahhahh. Vedi… Quando ci sei perso dentro a quelle cose llì , quando poi scopri la Provvidenza, e quando poi non rendi più satana diverso da quel che è, il problema diviene molto molto più semplice.
          Non esiste nessuna cupola, nessun complotto. E’ Dio che sta preparando la rovina ed apparecchia la tavola a tutti gli empi.
          Come insegnava Origene, agli empi le cose vanno meglio per il semplice fatto che devono soffrire di più, ergo in realtà gli vanno molto peggio, giacché anche quel che godono in questo meglio non compensa lo stesso bene che avrebbero potuto provare nella purità dal peggio rispetto a tale meglio.
          Quando però si parla di frogi, o gender, si si cercano tutte le affiliazioni.
          Quando c’era la foga sui massoni, si inventavano i casi alla Leo Taxil.
          Niente di strano eh.
          Io non ho problemi se un alieno appaia, o se non apparirà mai. Sò già perché si parla di queste cose.
          Se vuoi rinnegare l’ingengeria sociale, fai pure. Il complottismo è nato proprio per questo.

          6) La parte giusta contraddice se stessa. Anche la parte sbagliata se vuoi sincerità. La rabbia viene solo e soltanto dal fatto che se lo fa notare, non si hanno risposte.
          Io mica sono scappato, chiedo illuminazione, ma non faccio il tonno. Se sono cose marginali , beh, mi chiedo di chi è la colpa del casino attuale.
          Invece di chiedere scusa per il male esagerato che la supposta Chiesa ha compiuto nel mondo, quando davvero i gerarchi faranno mea culpa sulla propria inettitudine nel non aver ricordato al popolo i suoi doveri ( visto che nasciamo tutti fra il popolo )?

          Mi piace

          • 1) Cazzo faccio? Ti dico che scisma ed eresia sono brutte cose assai, in linea con tutto il Magistero pre e post conciliare, e ti descrivo la fenomenologia i tutti i rompiballe che si sono staccati dall’unica Chiesa vera (la Cattolica) e poi tra di loro, etc etc. Ovvio che se uno passa da eretico a scismatico (i copti x es) e’ ‘meglio’,per ragioni che non staremo qui a riassumere, ma non e’ ovviamente abbastanza. Ubi Petrus etc.

            2)si zi, prove, documenti, argomenti validi, logica, ste’ cose che servono a distinguere il vero dal falso, la sparata ideologica dalla verita’, distinguere i ‘problemi’ e il loro grado di gravita’, farsi capire dal resto del genere umano, farsi un po di chiarezza nel cervello, in sintesi non fare i casini che fai tu tipo

            3-5-6) ??????Comunque la forma mentis , e l’eloquio, del ‘sapitore di secrete cose’ ti e’ rimasta. Ma again, se ti piacciono ste’ cose e cerchi Dio, chi sono io per giudicare?

            4) Io, che fascio non sono stato mai, ho una non sconfinata, ma profonda ammirazione per Israele, e posso pure ammetterlo (uno dei vantaggi del non essere fascio). e le fasi piu’ cupe del conflitto arabo Israeliano sono una ragazzata rispetto a quello che i curdi hanno passato ogni santo giorno in posti tipo Siria e Iraq, bada bene non qua abitanti di un territorio occupato (la West Bank) ma come abitanti di uno stato che li vuole morti. Che ti sfugga la differenza ci sta (dato che sei totalmente refrattario alla logica spicciola di noi cattolici borghesi), ma non e’ che la differenza non ci sia. Hence non mi venire a rompere col ‘baathismo=sionismo’, diversi per ideologia ma sopratutto per PRASSI.

            Mi piace

            • 1) Guarda meglio Clà. Un giorno saremo tutti uniti e non sapremo neanche perché , atomi per atomi, adorando il Sostituto, perché tanto che faceva se si concedeva?

              2) Ma io lo sò che faccio casino. Credi che LORO non facciano casino? L’ordine è un concetto che è capibile solo dal punto di vista di Dio, che ovviamente nega ogni punto di vista per necessità.
              Se morissi domani , quanto di quel che ho scritto su internet infuirebbe sul giudizio sopra la mì capa? Mica io ciò raggione baldo giovine, io semplicemente dico cose ed anche cose me stanno.
              Siete voi che volete tenervi internet caro, quando è evidente la dimostrazione dell’alienazione e dello smarrimento che pur in certe concordanze annali si produce.
              Non è la vita.
              Quando si parla ci si offre la birra, se si è fuori casa…vino intra nobis.

              3-4-6) Scusa eh. Secondo la nostra dottrina, tutti intrinsecamente cercano Dio inevitabilmente. Ciò non toglie che qualcheduno vada all’inferno od in paradiso oppure abbia momenti intermedi.
              Che Dio punisca gli empi si sà. Alle volte li punisce con il successo, per dire. Tutto sta a vedere se il fedele non rosica, perché se rosica, egli è pari e patta coll’empio che godeva di tutto, anzi, è pure più coglione.
              Io ad esempio mi sento qua. Ad ogni modo rimane il fatto che la storia della Chiesa è evidente. Rimane il fatto che gli ebrei da sempre agiscono contro di noi, essi sono Dan,essi sono Edom, essi sono fuori dalle dodici porte. Qui lo scrivo, qui spero si abbia testimonianza di un mio errore.

              Io non ti rompo. Il sionismo infatti è molto più fabiano e fascista che nazionalsocialista o baathista.
              Chi XXXX se li XXXXXX i curdi! (UUUFFF DAOUDA!!! minstrel moderatore mode on)
              Sono un’etnia mica una religione. Mica che ti dia fastidio la cosa?

              Mi piace

            • Daje chiudiamo và. Scusami alcuni sproloqui o atteggiamenti un po’ inappropriati.

              Ciao

              Mi piace

          • Ad entrambi: io capisco (e adoro) la foga giovanile nel dibattito (anche se preferisco le dispute…) e sono pure sostanzialmente d’accordo con l’idea quasi pasoliniana che un improperio messo al momento giusto possa anche ribadire un argomento di per sè già convincente con una ars oratoria degna di essere letta e/o ascoltata.
            Ma non tutti sono di questa mia stessa idea e potrebbero prendere il vostro lungo (e per certi versi appassionante) duello come una gara a chi ce l’ha più lungo. E sarebbe un peccato.
            Riusciamo pertanto, daouda soprattutto, a contenere i toni contando fino a 10 prima di cliccare “pubblica”?
            Il web non è esattamente un pub dove si sta prendendo una birra con un amico o un conoscente e fra un sorso e l’altro si litiga volentieri sul più e sul meno ascoltando a palla “there’s a light that never goes out”, circondanti da altri che fanno lo stesso. Semplicemente teniamolo conto pur nel rispetto di quel che ognuno è (anche nella foga). 🙂

            Daouda, un moderatore direbbe “primo warning”, ma mi sembri troppo intelligente per dovertelo scrivere sempre così platealmente. Grazie. 😉

            EDIT: visto ora il tuo commento di scuse. Ottimo, grazie ancora.

            Mi piace

            • Si litiga solo perché le scomuniche non esistono. Io avrei l’opportunità di pentirmi invece di razzolare nella mia mente, perché anche io ho la moda di rimanere nel presente per quel che ipocritamente mi aggrada, dimenticando le ingiunzioni, gli anatemi, i comandi e le discipline di 2000 anni a questa parte.
              Ognuno è, in questa materia, versato in qualche campo. Poi sì, tutto giusto.Neanche ti volevo rispondere ma difatti torno dal bibere.
              Che poi le dispute se non sono un’arte mirante al fine…che ce fai?

              Mi piace

            • Lo stato cananeo non è Israele, giusto per concludere 🙂

              Mi piace

              • e vabbe’ che tra i vari ‘diversamente razionali’ che ci onorano della loro presenza qua su Croce-Via sei quello che mi sta piu’ simpatico, pero’ mamma mia Daouda, come le pialli tu nessuno mai….

                Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: