Breve risposta al post Tornielli il cui commento sui SACRI PALAZZI non è aperto.

Caro Dr Tornielli,

perché nel Suo post dare tutta questa importanza alla chiesuola lefebvriana distaccata da Roma,  che sbandiera un titolo di cattolico che la Chiesa cattolica, quella vera, intendiamoci, quella che rimane in unione e comune sentire con il Vicario di Cristo, il Santo Padre Vescovo di Roma, Francesco ed i legittimi Successori degli Apostoli , non gli da il diritto di usare, da dove la sua non partecipazione alla gerarchia della Chiesa e l’assenza di ogni collocazione canonica nel Suo Corpo?

Tanti sono i siti ed i blog cattivi, sempre nella critica stupidina, nel miglior dei casi, ma perversamente disobbediente ed in malafede nella maggioranza delle sue esternazioni : si riconoscono sia per il fatto di propagandare gli avvenimenti  di quella chiesuola sia nell’assumere atteggiamenti  cripto-sedevacantisti di cui , spessissimo, non sono neanche davvero coscienti, sia nella critica negativa persistente e solamente attenti alla pars destruens, sia nelle sempiterne lamentele delle comari che li frequentano. Lasciamoli perdere nel loro penoso e masochistico affanno impegnato troppo spesso di disonestà intellettuale.

La disonestà intellettuale del don Pierpolo Pietrucci e della combriccola a lui associata (FSSPX) salta agli occhi di tutti:

(1)    Affermare che il Santo Padre vorrebbe  “escludere l’adorazione eucaristica, per pregare insieme ai rappresentanti di altre religioni, così da non “disturbare” i membri di altri culti ” è (a) un processo di intenzione (b) una falsità come lo dimostra il fatto che NON solo ci sarà Adorazione Eucaristica, ma anche un’impronta Mariana molto forte come anche la possibilità di andare a confessarsi: 3 devozioni TIPICAMENTE cattoliche e proposte a tutti coloro che vi parteciperanno

(2)    Il fatto da parte della FSSPX di voler “creare” il loro proprio evento per conto loro in OPPOSIZIONE alla chiamata del Santo Padre, mostra quanto i rappresentanti della setta integralista lefebvriana NON PREGANO “UN CUM” nei fatti e che sono come sepolcri imbianchiti quando pretendono pregare per il Papa e le sue intenzioni durante il canone.

Con Kerygmatico abbiamo deciso di unirci alla chiamata del Santo Padre e vivremo  questa giornata di digiuno astenendonci dall’introdurre nuovi posts e di commentare il nostro blog da venerdî a mezzanotte fino a domenica.

Qui il libretto per la Veglia di Preghiera con il Santo Padre Sabato Sera   altro che FSSPX!

In Unitate Orationis cum Papa Nostro  Francisco

In Pace

P.S.: Il simpatico post di Tornielli è da leggere tutto e sicuramente metterà tutti di buon umore con una bellissima risata : il Nostro mette fronte a fronte quel che il Santo Padre farà durante questa liturgia in piazza San Pietro con tipici caricaturali commenti degli ambienti tradi-protestanti che criticano per il solo gusto di criticare e di leggere tutto in chiave negativa e distorta per il solo piacere. Dico caricaturali , ma nel reale si legge e si sente questo e peggio in quegli ambienti.

Alcuni esempi di caricatura dal blog di Tornielli: a sinistra il Magistero a destra in parentesi la caricatura delle comari e dei calunniatori di servizio nel tradi-protestantesimo e nel sedevacavantismo:

intronizzazione della Madonna ‘salus populi romani’ (nota icona sincretista post-conciliare, ndr)

la recita del rosario (famosa preghiera interreligiosa post-conciliare, ndr),

santa Teresina di Gesù Bambino (santa canonizzata nel post-concilio per le sue aperture alle dottrine induiste, ndr),

L’adorazione eucaristica(nuovo rituale scaturito dalla riforma liturgica di Paolo VI, ndr)

una preghiera di Pio XII (il Papa che – notoriamente – ha convocato e condotto a termine il Concilio, ndr)

offerta dell’incenso (usanza tipicamente New Age, ndr),

il silenzio (particolare meditazione buddista, ndr)

cinque coppie di persone, (tutte formatesi in epoca post-conciliare, ndr) i 50 confessori (usanza invalsa nell’ultimo decennio, a seguito del noto reality show “Il Grande Fratello, ndr)

AGGIORNAMENTO!

Dopo l’immane figuraccia fatta oggi con il suo comunicato la FSSPX rimette la compressa con una nota

E indovinate cosa scrivono? “Resta così il problema di fondo, cioè l’equiparazione della preghiera cattolica (e della stessa adorazione eucaristica) a quella delle false religioni. Invitiamo dunque tutti i cattolici a riparare questo scandalo,”.

Ma proprio si cercano le zappate le più mostruose sui piedi continuando a fare processi di intenzione al Santo Padre :  quando mai ci sarebbe equiparazione tra preghiera cattolica e quella delle altre religioni? Nel utilizzare l’incenso come lo preconizza il New Age? Oppure nel silenzio buddista? o nell’uso della Madonna, icona sincretista apprezzata dai Musulmani?

Più teologicamente sconcertante, in tutta questa faccenda, è pensare che mentre staremo a pregare la Vergine, ad adorare il Santissimo, a confessare e digiunare, don Petrucci e chi con lui della FSSPX chiederanno riparazione a Dio per questi nostri stessi atti culto e di devozione in unione con Pietro!

O forse chiederanno riparazione a Dio per questi musulmani e altri protestanti ed ortodossi di OSARE pregare assieme a noi?

O forse chiedono riparazione per la richiesta del Santo Padre di avere musulmani e altri protestanti ed ortodossi pregare assieme a noi per la pace?….

Luca 18:9 “Disse ancora questa parabola per certuni che presumevano di essere giusti e disprezzavano gli altri. 10 «Due uomini salirono al tempio per pregare; uno era seguace della FSSPX e l’altro il Santo Padre. 11 Il seguace tradi-protestante, stando in piedi, dentro di sé pregava così: “O Dio, ti ringrazio che non sono come gli altri uomini, celebrando la messa di Paolo VI, musulmano, ortodosso, protestante, e neppure come quel Papa. 12 Io digiuno due volte la settimana, dico la messa solo secondo il Vetus Ordo . 13 Il Santo Padre invece, stando lontano, non ardiva neppure alzare gli occhi al cielo; ma si batteva il petto, dicendo: “O Dio, sii placato verso me peccatore, accetta le preghiere del Tuo Popolo peccatore e dell’umanità tutta che in Te si confida e allontana da noi questa guerra voluta dai potenti di questo mondo”. 14 Io vi dico che questi, e non l’altro, ritornò a casa sua giustificato, perché chiunque si innalza sarà abbassato e chi si abbassa sarà innalzato» ”

Annunci


Categorie:Risposte a critiche web

13 replies

  1. Riprendendo dalle Mie Pagine:

    Non posso che arrossire per l’imbarazzo ma nello stesso tempo gioire. Però, il giornalista Tornielli che ci accusa di “guerra preventiva” gongolando, ci dovrebbe spiegare come queste agenzie abbiano potuto dare altra notizia.

    http://www.lapresse.it/cronaca/siria-veglia-del-papa-di-sabato-sera-sara-interreligiosa-1.388283
    http://www.newsit24.com/notizie/siria-veglia-del-papa-di-sabato-sera-sara-interreligiosa
    http://www.unita.it/notizie-flash/siria-veglia-del-papa-di-sabato-sera-sara-interreligiosa-1.519245?localLinksEnabled=false

    Abbiamo i “nervi scoperti” d’accordo, ma è anche vero che fintantoché ci sarà questo MALGIORNALISMO da servette [il sacrcasmo di Tornielli e il vostro è preoccupante] e una sala Stampa Vaticana che dorme o peggio che è complice di tale dis-informazione, non si potranno mai sanare le ferite! Il Vaticano non vuole la guerra? molto bene! Ma si preoccupi prima di sedarla a casa propria.

    Mi piace

    • Caro don Camillo,

      (1) vorrei precisare che il sarcasmo è solo mio , non di Kerygmatico o di altri collaboratori di questo blog

      (2) la nozione di “guerra preventiva” contro Papa Francesco utilizzata da Tornielli è, secondo me azzeccata, anche se iperbolica: in effetti, al minimo “tremore” senza fatti oggettivi, solo perché creduto verosimile, ma senza neanche porsi la domanda se veridica o no, prendendosi per novelli Obama contro la Siria, i lanzichenecchi della FSSPX partono in battaglia come presuntuoselli Don Quijote contro mulini a vento che credono essere i loro nemici, in preda alle loro proprie allucinazioni nutrite da 40 anni di separazione dalla Chiesa.

      (3) Il mio umile parere, che, purtroppo, non vale niente, sarebbe che quelli della FSSPX si facciano i fatti loro invece di occuparsi della Chiesa Cattolica: mica “noi” andiamo a dire loro come dovrebbero celebrare nei loro propri luoghi di culto!

      In Pace

      Mi piace

  2. Detto fra noi, cari amici, non ho alcun dubbio che le critiche da parte dei seguaci della setta lefebvriana ed i loro simpatizzanti sulla celebrazione di sabato sera spunteranno già domenica mattina sul web.

    Vedremo domenica mattina fotografie di gente che si soffia il naso durante l’elevazione del Santissimo per la benedizione papale e costoro urleranno contro il Concilio che permette ai fedeli di soffiarsi il naso: cosa impensabile e proibita nella Tradizione perenne (?) e che Papa Francesco avrebbe dovuto insegnare dogmaticamente quel che il Magistero eterno ha detto circa il soffiarsi il naso: sempre tenendo il fazzoletto tra pollice e indice e mai quando il segno della croce è fatto.

    Non senza dimenticarsi ovviamente di criticare il Vescovo di Roma di non chiedere a tutti gli islamici la loro conversione immediata al cattolicesimo , preferibilmente facendosi battezzare nel rito tridentino secondo i libri del 1732, i solo non ancora intaccati dal modernismo imperante.

    In Pace

    Mi piace

  3. Penso che Tornielli questa volta si abbia voluto in modo sarcastico e piuttosto duro far presente il proprio disappunto verso quei commentatori tradifondamentalisti che con la loro pervicacia ed ottusità stanno affossando ed reso irrespirabile il suo blog da molto tempo. Questa volta si è schierato con ragione , fatto reso possibile da una lettera che non ha potuto non rendere pubblica e criticare aspramente. In genere Tornielli non si intromette. Questa volta l’hanno tirato per i cappelli…e sono stati castigati…E’ stato invitato a far pubblicità e…lo ha fatto…Mi dispiace che per una settimana non potrò né leggere né intervenire causa ricovero ospedaliero per operazione chirurgica. Niente di grave, ma non è per me molto gradevole. Mi annoio senza internet per troppo tempo. Mi mancherete! Lo scrivo unicamente perché non pensiate che vi abbia abbandonato…saluti.

    Mi piace

    • Caro Vincenzo,
      sarò, saremo in preghiera per la perfetta riuscita del tuo intervento!
      Non esitare a chiedere il sacramento per i malati prima del ricovero!
      In Pace, fratello!

      Mi piace

      • Sia lodato Gesù Cristo !
        Anche io, che sono il principe dei tonti ( = ingenuo ), sono stato raggiunto qualche giorno fa su Facebook dal comunicato dell’egenzia di stampa francese http://www.lapresse.it/cronaca/siria-veglia-del-papa-di-sabato-sera-sara-interreligiosa-1.388283 ) ma al lefevbrista tifoso che me lo proponeva per suscitare in me quel senso di giusta vergogna-indignazione che la falsa notizia poteva suscitare, HO PREFERITO consultare SUBITO il sito vaticano trovando la vera notizia : cioè che la liturgia papale del 7 settembre sarebbe stata stupendamente in linea con l’autentica tradizione della Chiesa.
        Ne è derivato l’articolo a 4 mani che ho fatto frettolosamente ieri mattina ( http://blog.messainlatino.it/2013/09/ladorazione-eucaristica-centro-della.html ) su MiL prima di recarmi a Loreto.
        Un tremento autogol quello della FSSPX dal quale difficilmente si potranno rialzare.
        Regina pacis ora pro nobis.

        Mi piace

        • Caro Andrea,
          personalmente credo che MIL sia cascata nel tranello, ma NON TU!

          😉

          Il tuo atteggiamento tradizionale e il tuo genuino sensus fidelium davvero cattolico ti hanno evitato la trappola.

          Bene farebbe la Redazione di MIL di smetterla di frequentare e flirtare con organizzazioni che si auto-definiscono solo in quanto in opposizione alla Chiesa cattolica o che gioiscono solo nella critica negativa ed acerba.

          Quanto alla FSSPX si sono dati una fucilata nel piede che ha svelato agli occhi di tutti quanto poco cattolici e romani essi siano: hanno soprattutto mostrato la loro incapacità di essere davvero “una cum” il Santo Padre e, di consequenza, la loro non cattolicità non solo canonica, non solo teologica, ma anche spirituale.
          In Pace

          Mi piace

        • Carissimo Andrea, la tua onestà intellettuale per questo autogol della PX e la prudenza che hai dimostrato nella faccenda è davvero encomiabile in questi giorni convulsi.
          Non posso che esprimerti stima e ringraziarti di far parte dei commentatori di questo blog che per i suoi scopi principe ha bisogno di commentatori liberi e lucidi come te.

          Mi piace

  4. Ho ancora un poco di tempo prima dello…squartamento(!). Ho scritto su ” concilio e post concilio” un appunto di commento all’aggiustamento di tiro dei lefebvriani cui si fa la critica alla preghiera dei cristiani e mussulmani che viene stranamente equiparata, rilevando che allora il commissario non aveva poi tutti i torti a parlare di non sentire cum ecclesia. Non è stato pubblicato! Sarà una svista?

    Mi piace

    • Apparentemente “Mic” ha la dubbia tendenza a non pubblicare opinioni contrarie alle sue soprattutto SE ben motivate…..
      Auguri ancora!
      In Pace

      Mi piace

    • Benvenuto nel clan degli epurati Vincenzo. 🙂
      Piuttosto, parliamo di cose serie: che ti vada tutto bene in ospedale, facci sapere al ritorno come è andato lo squartamento e come stai. Un abbraccio!

      Mi piace

  5. Piuttosto, leggendo ora i commenti di “chiesa e post concilio” circa l’atto di imperio (…), di Luisa che sembra un’altra persona: Non appartengo al coro monocorde dei più papisti del Papa, mi sento dunque ancor più libera nel dire che quelle ore di preghiera per la pace hanno mostrato e testimoniato al mondo il messaggio di Cristo e fatto sentire la voce silenziosa della Chiesa cattolica.

    Ma è quella Luisa? Wow!

    Mi piace

  6. Mic scrive: “Mi dice una amica, che era alla veglia, che i musulmani hanno partecipato cantando una sura del Corano presso il colonnato del Bernini, concepito per abbracciare i fedeli cristiani del mondo intero.
    […] Pensavo alla nostra preghiera rivolta alla SS. Trinità e al fatto che certamente non ci consentirebbero di pregare il Padre nostro nelle loro moschee.”

    E mi chiedo: non è proprio questo un messaggio fortissimo per molti fedeli di quella religione? Il permettere certe cose per molti sarà visto come debolezza, ma per altrettanti son certo verrà visto come la forza dell’idea di libertà concessa ad ogni uomo dal Dio che noi professiamo! Anche di libertà di errare. La libertà o è oppure non è! Essere liberi di sbagliare e professare tale libertà è una forma immane, a mio dire, di innalzare la verità poiché senza libertà di sbagliare non c’è nemmeno possibilità di sbaglio. Lo sbaglio non esisterebbe. E’ perché SIAMO VINCOLATI ALLA VERITA’ (l’impossibile libertà religiosa di Pio IX) che l’uomo è NECESSARIAMENTE LIBERO di sbagliare (la doverosa libertà religiosa post Concilio Vaticano II).

    Comunque la domanda vera è: posto anche lì da Mic questa considerazione minima, magari ripensata e meglio approfondita o lascio perdere tanto è inutile? uff…

    Mi piace

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: